Apri il menu principale

Il sopravvissuto (romanzo)

romanzo scritto da Antonio Scurati
Il sopravvissuto
Titolo originaleIl sopravvissuto
AutoreAntonio Scurati
1ª ed. originale2005
GenereRomanzo
Lingua originaleitaliano

Il sopravvissuto è un romanzo di Antonio Scurati pubblicato nel 2005 ed edito dalla Bompiani. Il romanzo è liberamente ispirato al massacro della Columbine High School[1]. Nel 2005 il libro è stato insignito del Premio Campiello.[2]

Indice

TramaModifica

Il 22 giugno 2001, il maturando Vitaliano Caccia il giorno degli esami si presenta in ritardo davanti alla commissione. Tuttavia, indipendentemente dall'esito dell'esame, quest'ultima ha già intenzione di bocciare il ragazzo. Accade però che il ventenne estrae una pistola e fa fuoco sulla commissione, uccidendo l'intero corpo insegnanti, e lasciando in vita soltanto il professor Andrea Marescalchi, insegnante di filosofia, che funge da narratore dell'intera vicenda. Dopo la strage, Vitaliano fa perdere la tracce di sé. Unico sopravvissuto alla strage, Marescalchi indaga sul perché del folle gesto ed arriva a temere che in qualche modo possa essere stato lui stesso l'ispiratore dell'atto criminale.

EdizioniModifica

  • Antonio Scurati, Il sopravvissuto, Bompiani, 2005.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura