Infopoverty

Infopoverty è il nome dato al Programma e alla Conferenza Mondiale nati nel 2001, nell'ambito delle Nazioni Unite, con l'obiettivo di combattere la povertà attraverso l'applicazione delle ICT, tecnologie dell'informazione e della comunicazione.[1] Il termine è stato coniato nel 1998 dall'Arch. Pierpaolo Saporito, Fondatore e Presidente di OCCAM - Osservatorio per la Comunicazione Digitale.[2]

Infopoverty World ConferenceModifica

La Infopoverty World Conference è la conferenza internazionale annuale, sotto l'egida delle Nazioni Unite, presso il Palazzo di Vetro di New York,[3] organizzata da OCCAM, insieme al Parlamento europeo, UNESCO, e altre istituzioni scientifiche e universitarie (Infopoverty Institute dell'Oklahoma University).[4][5] Alla sua XIII edizione, la Infopoverty World Conference ha goduto della partecipazione di oltre 100 organizzazioni internazionali, governi, istituzioni internazionali e regionali, pubbliche, private e della società civile e 63 paesi.[6]

Infopoverty ProgrammeModifica

Il Programma Infopoverty implementa in atti concreti gli orientamenti emersi dalla Conferenza, realizzando Villaggi ICT, al fine ad aiutare le comunità più svantaggiate. I primi progetti pilota furono realizzati a San Ramon e San Pedro, in Honduras, in collaborazione con il locale Ministero della Scienza e Tecnologie, in seguito alla devastazione dell'uragano Mitch.[7] Queste esperienze sono state fondamentali per la definizione, grazie alla collaborazione con le più importanti istituzioni internazionali, del modello di ICT Village,[8] convalidato dal World Summit on the Information Society, a Tunisi nel 2005, attraverso la creazione del Villaggio ICT di Borj Touil.[9] In seguito, il modello è stato implementato a Sambaina (Madagascar)[10], poi proclamato Millennium Village dalle Nazioni Unite. Nuovi progetti sono in corso in Leshoto, Perù ed Etiopia.[11]

NoteModifica

  1. ^ Marketpress: Pierpaolo Saporito, Presidente di OCCAM, nominato High Level Advisor dell'alleanza globale delle Nazioni Unite per le ICT e lo sviluppo. Tale nomina, confermata con lettera del Vice Segretario Generale delle Nazioni Unite, Jose Antonio Ocampo, rappresenta un importante riconoscimento dell'Onu per il lavoro svolto da Occam e dal Programma Infopoverty nella lotta alla povertà attraverso le nuove tecnologie della comunicazione e dell'informazione
  2. ^ Quotidiano: Pierpaolo Saporito, presidente di OCCAM, fondatore insieme al Parlamento Europeo e le Nazioni Unite di Infopoverty
  3. ^ Wikipedia: Infopoverty World Conference held at the United Nations
  4. ^ [1]: The Infopoverty Institute coordinates with the Observatory for Cultural and Audiovisual Communication (OCCAM) and collaborates with the international community in applying these services especially to impoverished communities around the world.
  5. ^ Emmeplus Archiviato il 20 marzo 2011 in Internet Archive.: The Infopoverty Programme was started by the first Infopoverty World Conference Conference, organized by OCCAM in 2001 with the European Parliament, UNESCO Mediterranean Programme, UNIC and other scientific and universityThe Infopoverty Programme was started by the first Infopoverty World Conference Conference, organized by OCCAM in 2001 with the European Parliament, UNESCO Mediterranean Programme, UNIC and other scientific and university institutions
  6. ^ [2][collegamento interrotto]:The past editions of the Infopoverty World Conference enjoyed the participation of more than 100 international organizations, 10000 participants from Governments
  7. ^ ESA Archiviato il 18 febbraio 2013 in Archive.is.: Whole areas were left without either electricity or telephone. Two villages, however, Saint Ramon and San Pedro were supplied with solar energy and with satellite terminals allowing broadband connection to the Internet
  8. ^ Infopoverty Programme - Mission Archiviato il 26 marzo 2012 in Internet Archive.
  9. ^ Crystalweb Archiviato il 2 giugno 2013 in Internet Archive.: Infopoverty Programme al summit mondiale sulla società dell'informazione
  10. ^ Il sole 24 ore: Connettere il mondo per dare un aiuto ai poveri e agli emarginati
  11. ^ Regione Lombardia[collegamento interrotto]:..."Infopoverty World Conference 2011". In collegamento diretto anche..., il Lesotho e il Perù, dove sono in corso progetti realizzati nell'ambito dell'Infopoverty Programme

Collegamenti esterniModifica