International Rugby Hall of Fame

International Rugby Hall of Fame
IRHoF Logo.png
GenereSportiva
Ubicazione
PaeseNuova Zelanda Nuova Zelanda
SedeAuckland
Dati generali
Fondazione1997
Estinzione2014
Sito web

International Rugby Hall of Fame fu una galleria delle celebrità del rugby a 15 istituita nel 1997 ad Auckland per opera di un gruppo di ex giocatori.

Ogni due anni, fino al 2007, tenne una cerimonia di ammissione di nuovi membri; con l'istituzione di analoga Hall of Fame da parte dell'International Rugby Board nel 2006[1] fu superata e non operò più nuove ammissioni finché nel 2014 le due istituzioni si fusero in quella che nel frattempo era diventata World Rugby Hall of Fame; i due palmarès furono quindi riunificati.

L'organizzazioneModifica

L'International Rugby Hall of Fame Trust è un'associazione senza fini di lucro neozelandese. Il suo consiglio di amministrazione è composto da dieci a venti persone nominate in modo che siano rappresentate le maggiori nazioni in cui è praticato il rugby. Questo consiglio è incaricato di eleggere i nuovi Hall of Famers ogni due anni.[2] La grande maggioranza dei membri del consiglio di amministrazione sono Hall of Famers eletti in precedenza.[3]

I criteri di eleggibilità per un giocatore prevedono che questo sia defunto, ritirato dall'attività da più di un anno e, per quelli che hanno cominciato a praticare lo sport dopo il 1900, di avere giocato a livello internazionale.[4] Altre personalità quali ufficiali di gara, allenatori, dirigenti, ecc., possono anche essere inclusi per il loro particolare contributo al gioco.[5]

Il consiglio di amministrazione insedia un Comitato di esame, formato da un gruppo di critici e commentatori internazionali, che procede alla segnalazione di non più di 25 nomine. I nominati possono essere indotti nella Hall of Fame dal consiglio di amministrazione secondo la seguente procedura: ogni membro può indicare sulla sua lista fino a dieci nominati, vengono indotti nella Hall of Fame coloro i quali possiedono la maggioranza dei 3/4 dei voti totali.

In seguito alla designazione dei nuovi indotti ha luogo una cerimonia di insediamento in forma di pranzo.

Halls of FamersModifica

1997Modifica

  Serge Blanco
  Danie Craven
  Gareth Edwards
  Mark Ella
  Mike Gibson
  Barry John
  Willie John McBride
  Colin Meads
  Cliff Morgan
  George Nepia
  Frik du Preez
  Tony O'Reilly
  Hugo Porta
  Jean-Pierre Rives
  JPR Williams

1999Modifica

  Gerald Davies
  Morne du Plessis
  Nick Farr-Jones
  Andy Irvine
  Carwyn James
  Jack Kyle
  Brian Lochore
  Philippe Sella
  Wavell Wakefield
  Wilson Whineray

2001Modifica

  Gordon Brown
  David Campese
  Ken Catchpole
  Don Clarke
  Mervyn Davies
  Sean Fitzpatrick
  Michael Lynagh
  Bill McLaren, commentatore
  Hennie Muller
  Jean Prat

2003Modifica

  Bill Beaumont
  Gavin Hastings
  Tim Horan
  Michael Jones
  Ian Kirkpatrick
  John Kirwan
  Jo Maso
  Syd Millar

2005Modifica

  Fred Allen
  Phil Bennett
  André Boniface
  Naas Botha
  John Eales
  Grant Fox
  Dave Gallaher
  Martin Johnson
  Ian McGeechan, ex giocatore e allenatore Lions
  Gwyn Nicholls
  François Pienaar
  Keith Wood

2007Modifica

  Ieuan Evans
  Danie Gerber
  Tom Kiernan
  Jason Leonard
  Jonah Lomu
  Terry McLean, giornalista
  Graham Mourie
  Bennie Osler
  Fergus Slattery
  Joost van der Westhuizen

Hall of Famers per nazioneModifica

Nazione Numero di Hall of Famers
  Nuova Zelanda 15
  Galles 10
  Sud Africa 9
  Irlanda 8
  Australia 7
  Francia 6
  Scozia 5
  Inghilterra 4
  Argentina 1

NoteModifica

  1. ^ IRB Hall of Fame: Objective Archiviato il 30 aprile 2007 in Internet Archive. sul sito ufficiale dell'IRB
  2. ^ (EN) Induction Process Archiviato il 26 maggio 2010 in Internet Archive., section Electors sul sito ufficiale della Hall of Fame
  3. ^ (EN) Trustees sul sito ufficiale della Hall of Fame
  4. ^ (EN) Induction process Archiviato il 26 maggio 2010 in Internet Archive., Eligible Candidates, points 1 et 2
  5. ^ (EN) Induction process Archiviato il 26 maggio 2010 in Internet Archive., Eligible Candidates, point 3

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby