Ipswich

città del Regno Unito in Inghilterra
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Ipswich (disambigua).
Ipswich
parrocchia civile
Ipswich – Stemma
Ipswich – Veduta
Localizzazione
StatoRegno Unito Regno Unito
   Inghilterra Inghilterra
RegioneEst
ConteaFlag of Saint Edmund.svg Suffolk
DistrettoIpswich
Territorio
Coordinate52°03′34″N 1°09′20″E / 52.059444°N 1.155556°E52.059444; 1.155556 (Ipswich)
Superficie39,42 km²
Abitanti138 718 (2011)
Densità3 518,98 ab./km²
Altre informazioni
Prefisso+44 1473
Fuso orarioUTC+0
Codice ONS42UD
Cartografia
Mappa di localizzazione: Regno Unito
Ipswich
Ipswich
Ipswich – Mappa
Sito istituzionale

Ipswich (IPA: [ɪpswɪtʃ]) è il capoluogo della contea inglese del Suffolk, nel Regno Unito. Sede del distretto omonimo, ha circa 140 000 abitanti e sorge sulle rive del Mare del Nord a una distanza di circa 110 km a nord-est di Londra.

Giace sull’estuario del fiume Orwell che sbocca 10 km più avanti nel Mare del Nord. È quindi un importante porto specie per gli scambi con la Scandinavia.

Dista da Roma 1.450 km.

The Cornhill (La collina del granturco) è la piazza centrale in cui si sono svolti storici eventi.

Negli ultimi anni ha scalato le statistiche diventando una delle mete turistiche più ambite, avendo conseguito il premio di città più pulita del Paese e il terzo fra quelle in cui è più gradevole stare.

Dal 2003 vi si svolge in estate il Festival d’Arte di Ipswich noto come 'Ip-art' con eventi di arti visuali, recitazione, letteratura, cinema e musica.

Francia È gemellata dal 1993 con la francese Arras.

Italia È gemellata dal 2005 con Nettuno (Roma).

Ha una piazza, un molo e una darsena intitolati a Nettuno (Neptune Square, Neptune Quay, Neptune Marina)

StoriaModifica

La città ha antiche origini: sorse infatti in epoca romana, come la stessa Londinium, come stazione di fermata lungo la strada romana lastricata attorno alla città.

Nel medioevo la stazione fu trasformata in una fortezza, alla quale s'aggiunsero le prime abitazioni e solo nel XIII secolo sorsero le prime mura.

È considerata una delle più antiche città del Regno Unito.

In epoca romana costituiva un nodo essenziale nei collegamenti commerciali e ne restano testimonianze archeologiche.

In seguito fu centro degli Anglo-Sassoni che le diedero la struttura urbanistica attuale.

Nel VII secolo vi immigrarono alcuni maestri vasai olandesi che ne fecero il primo luogo di produzione di terracotta su larga scala. Fu poi conquistata dai Vichinghi e dopo dai Normanni.

Nel Medioevo il suo tempio dedicato a Nostra Signora della Grazia diventò famosa meta di pellegrini. Fra questi perfino Enrico VIII e Caterina d’Aragona.

Al tempo della Riforma, nel 1500, la statua della Madonna venne portata a Londra per essere bruciata, ma ci sono fonti secondo le quali essa fu trafugata e portata in salvo in Italia, a Nettuno, dove in effetti se ne celebra annualmente l’evento.

Dopo pochi anni la nuova sovrana Maria la Sanguinaria fece mettere al rogo sulla Cornhill nove persone accusate di essere seguaci del protestantesimo.

Nel Seicento Ipswich fu uno dei principali porti di imbarco per migliaia di emigranti, moltissimi Puritani, verso l’America, nell’area che denominarono New England.

I mercanti di Ipswich furono oggetto di derisione in uno dei Racconti di Canterbury, di G.Chaucer (1380).

A metà Ottocento vi ha soggiornato Charles Dickens che ha inserito ambientazioni di Ipswich nel suo “Circolo Pickwick”.

ArchitettureModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN133700291 · LCCN (ENn81066410 · GND (DE4242195-0 · WorldCat Identities (ENlccn-n81066410
  Portale Regno Unito: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Regno Unito