Isaías Rodríguez

politico venezuelano

Julián Isaías Rodríguez Díaz (Valle de la Pascua, 16 dicembre 1942) è un giurista, accademico, politico, diplomatico e poeta venezuelano.

Julián Isaías Rodríguez Díaz

BiografiaModifica

Nel 1966 si laurea in giurisprudenza presso l'Università Centrale del Venezuela. In seguito, nel 1985, si specializza in diritto del lavoro presso l'Università Santa Maria di Caracas. Tra il 1990 e il 1996 è stato docente presso l'Università di Carabobo, l'Università Santa Maria, l'Università del Zulia e l'Università Bicentenaria di Aragua.

Durante gli studi universitari ha iniziato la sua attività politica in Azione Democratica, che ha lasciato nel 1967 per aderire al Movimento Elettorale del Popolo, di cui è stato membro fino al 1981.

Dal 1990 al 1991 è stato procuratore dello Stato di Aragua. Nel 1998 viene eletto senatore per lo Stato di Aragua nelle file del Movimento Quinta Repubblica. L'anno successivo viene eletto membro e vicepresidente dell'Assemblea nazionale costituente.

Il 24 gennaio 2000 viene nominato Vicepresidente del Venezuela, carica che mantiene fino al 26 dicembre dello stesso anno. Il 22 dicembre 2000 viene nominato Procuratore Generale della Repubblica, incarico che mantiene fino al novembre 2007.

Dal 2009 al 2011 è stato ambasciatore del Venezuela in Spagna. Il 26 luglio 2011 viene nominato ambasciatore del Venezuela in Italia.[1]

Autore di diverse liriche, nel 2014 ha aperto il Festival Internazionale di Poesia di Genova.[2]

Nel 2017 viene nominato vicepresidente dell'Assemblea nazionale costituente.[3]

OpereModifica

  • Pozo de Cabrillas (1965)
  • Con las Aspas de Todos los Molinos (1982)
  • La Prescripción Laboral (1984)
  • Los Tiempos de la Sed (1985)
  • El Nuevo Procedimiento Laboral (1987)
  • La Estabilidad Judicial del Trabajo (1993)
  • Glosas y Poemas (2000)
  • Antología Poética (2000)
  • Trabas Burocráticas (2005)
  • Abril comienza en Octubre (2005)
  • El caso Anderson y la libertad de expresión en Venezuela (2006)
  • Estrategias para una cooperación jurídica contra el crimen organizado transnacional (2006)
  • Te esperaré en los olvidos (2007)

NoteModifica

  1. ^ (ES) Este martes en sesión ordinaria Parlamento aprobó designación de Isaías Rodríguez como embajador ante Italia, su Correodelorinoco.gob.ve, 26 luglio 2011. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  2. ^ Dal Venezuela, il poeta Julián Isaías Rodríguez Díaz, su Portaleletterario.net, 18 giugno 2014. URL consultato il 25 gennaio 2019.
  3. ^ Venezuela, si insedia la Costituente voluta da Maduro. Inascoltato l'appello del Papa, su Repubblica.it, 4 agosto 2017. URL consultato il 25 gennaio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN60553614 · ISNI (EN0000 0000 6633 1014 · LCCN (ENn85823661 · BNE (ESXX824275 (data) · J9U (ENHE987007279585405171 · WorldCat Identities (ENlccn-n85823661