Apri il menu principale

Kayak Island

(Reindirizzamento da Isola Kayak)
Kayak Island
Kayak island.jpg
Geografia fisica
LocalizzazioneGolfo dell'Alaska (Oceano Pacifico)
Coordinate59°53′40″N 144°29′08″W / 59.894444°N 144.485556°W59.894444; -144.485556Coordinate: 59°53′40″N 144°29′08″W / 59.894444°N 144.485556°W59.894444; -144.485556
Superficie73,695 km²
Altitudine massima234[1] m s.l.m.
Geografia politica
StatoStati Uniti Stati Uniti
Stato federatoAlaska Alaska
BoroughUnorganized Borough
Census Areadi Valdez-Cordova
Demografia
Abitanti0
Cartografia
Mappa di localizzazione: Alaska
Kayak Island
Kayak Island

[1]

voci di isole degli Stati Uniti d'America presenti su Wikipedia

Kayak Island è situata nel golfo dell'Alaska (USA) vicino alla sua costa settentrionale. Si trova 100 km a sud-est della città di Cordova (Alaska) ed è al limite sud-est del parco nazionale Chugach (Chugach National Forest)[2][3]. Amministrativamente appartiene alla Census Area di Valdez-Cordova dell'Unorganized Borough, in Alaska, ed è disabitata.

L'isola, di forma lunga e stretta, ha una superficie di 73,695 km² e la sua altezza massima è di 234 m[1]. Alla sua estremità sud-occidentale, capo Sant'Elia[4], c'è un faro[5].

Capo Sant'Elia (in alto il sud)

StoriaModifica

Si crede che l'isola sia quella avvistata e denominata "Sant'Elia" da Vitus Bering nel 1741 a bordo della San Pietro, durante la Seconda spedizione in Kamčatka: dietro l'isola si stagliava l'imponente profilo del monte Saint Elias. Faceva parte della spedizione il naturalista Georg Steller che sull'isola era sbarcato e aveva fatto i primi rilevamenti di quella regione occidentale[6]. Sull'isola si trova infatti il Bering Expedition Landing Site (luogo di approdo della spedizione Bering), decretato National Historic Landmark (luogo di interesse storico nazionale) nel 1978[6].

Nel 1778 il capitano James Cook aveva seppellito una bottiglia contente un foglio e due pezzetti d'argento ricevuti a questo scopo da Richard Kaye, cappellano di Giorgio III e l'aveva chiamata isola Kaye (Kaye island)[1][7].

Nel 1779 il navigatore spagnolo Ignacio de Arteaga y Bazán[8], avvistata l'isola il 16 luglio, giorno dedicato alla Vergine del Camine, l'aveva chiamata isola del Carmine (isla del Carmen)[1].

L'isola è stata poi chiamata Kayak nel 1826 da Gavriil Saryčev della Marina russa, a causa della somiglianza del suo profilo con la canoa eschimese[1].

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f Kayak Island, su geonames.usgs.gov. URL consultato il 28 novembre 2017.
  2. ^ Chugach National Forest, su fs.usda.gov. URL consultato il 29 novembre 2017.
  3. ^ Chugach National Forest, su geonames.usgs.gov. URL consultato il 29 novembre 2017.
  4. ^ (EN) Cape Saint Elias, su geonames.usgs.gov. URL consultato il 29 novembre 2017.
  5. ^ Cape Saint Elias, su kayakisland.org. URL consultato il 30 novembre 2017.
  6. ^ a b (EN) Bering Expedition Landing Site, su tps.cr.nps.gov. URL consultato il 29 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2011).
  7. ^ James Cook, Navigazione di Cook pel grande oceano e intorno al globo..., Tomo VII, Milano, Sonzogno e C., 1817, pp. 47-49.
  8. ^ (EN) Spanish Exploration: Arteaga and Bodega y Quadra's 1779 Expedition, su historylink.org. URL consultato il 29 novembre 2017.

Altri progettiModifica