Apri il menu principale

L'isola di Amity è un'isola di fantasia che fa da sfondo ai film Lo squalo (1975), Lo squalo 2 (1978) e Lo squalo 4 - La vendetta (1987).

Scorcio del porto Menemsha a Martha's Vineyard usato nel film Lo squalo come ambientazione del porto dell'isola di Amity.

GeografiaModifica

Nel film Lo squalo 2 viene indicato chiaramente dove si trova l'isola di Amity; infatti il gruppo di velisti giunge al piccolo scoglio con stazione elettrica chiamato Cable Junction ed uno di essi dice "oltre di esso c'è l'Atlantico" quindi la collocazione dell'isola di Amity è sulla costa Atlantica. Inoltre, nel film Lo squalo, Hooper aprendo il canale digestivo di uno squalo tigre catturato da alcuni pescatori locali rinviene una targa d'auto della Louisiana e dice "viene dalla corrente del Golfo".

Che si tratti della costa atlantica, ed in particolare della costa del New England, è desumibile anche dal primo dialogo tra Martin Brody e il sindaco Larry Vaughn; quest'ultimo infatti, di fronte al richiesto divieto di balneazione, risponde che la cittadina vive di turismo estivo e che ponendo il divieto i turisti sarebbero andati a spendere i loro dollari nelle spiagge di Long Beach e Cape Cod, quest'ultima è infatti una nota località balneare del Massachusetts.

In diversi dialoghi si fa riferimento alle targhe del New Jersey delle auto dei turisti.

Nei film le riprese dell'isola si sono svolte nei pressi di Martha's Vineyard.

Il nome dell'isola potrebbe essere un riferimento al villaggio di Amityville, sulla costa di Long Island.

Versione del libroModifica

Nel libro di Peter Benchley dal quale i film sono tratti, Amity non è un'isola ma una città situata a sud di Long Island. Il libro descrive Amity come una cittadella " a metà tra Bridgehampton e East Hampton." [1]

NoteModifica

  1. ^ Peter Benchley, Jaws, Garden City, New York, Doubleday & Company, 1974, p. 70, ISBN.