Isola di San Paolo (Iseo)

Isola di San Paolo
Isola di San Paolo.jpg
Veduta dell'Isola di San Paolo
Geografia fisica
LocalizzazioneLago d'Iseo
Coordinate45°41′36″N 10°04′17″E / 45.693333°N 10.071389°E45.693333; 10.071389Coordinate: 45°41′36″N 10°04′17″E / 45.693333°N 10.071389°E45.693333; 10.071389
Geografia politica
StatoItalia Italia
RegioneLombardia Lombardia
ProvinciaBrescia Brescia
ComuneMonte Isola-Stemma.png Monte Isola
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Isola di San Paolo
Isola di San Paolo
voci di isole d'Italia presenti su Wikipedia

L'isola di San Paolo (in lombardo Isola de San Pàol) è una piccola isola che sorge nel lago d'Iseo, insieme all'isola di Loreto e a sud della ben più estesa Monte Isola. È di proprietà privata.

StoriaModifica

Nel 1091 l'isolotto, che era sotto il controllo della nobile famiglia Mozzi, venne donato al monastero cluniacense di San Paolo d'Argon, che vi istituì un priorato.[1]

Il monastero passò in seguito alla nobile famiglia Fenaroli di Pilzone, che successivamente lo cedette ai frati minori i quali eressero un monastero forse attorno all'anno 1490.[1] L'osservante Alessandro Fenaroli, morto il 15 agosto 1525 è sepolto nella chiesa di San Paolo sull'isola.[1] Un documento del 1685 redatto da padre Fulgenzio Rinaldi cita: Questo sito è saluberrimo… delizioso, il convento comodo e grande e ben disposto che di vaghezza può gareggiare con non pochi di questa provincia... Contiene orti e giardini bastevoli al godimento di ogni verdura e al ricreamento di fiori... diverse piante da frutto; dei limoni ed aranci è proprio il sito.[2]

La famiglia Fenaroli mantenne il patronato sul convento (facendo dipingere nel chiostro il proprio blasone) mantenendone il beneficio sino alla soppressione nel gennaio 1783. In quell'anno i 14 frati vennero trasferiti al convento di San Francesco a Iseo e l'isola venduta a privati.[1]

Secondo alcuni, sembra che l'isolotto, verso la fine dell'800, fosse raggiungibile in alcuni periodi dell'anno a piedi da Sensole su Monte Isola.[1]

Nel 1916 l'isola venne acquistata dalla famiglia Beretta, titolare dell'omonima industria produttrice di armi, e successivamente risistemata dall'architetto Egidio Dabbeni.[3]

 
Floating Piers – San Paolo

Nel 2016 l'isola fu interessata dal progetto The Floating Piers venendo raggiunta da Montisola e circondata dalla passerella realizzata da Christo.[4]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e "Isola di San Paolo" su "www.tuttomonteisola.it", su tuttomonteisola.it. URL consultato il 24 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 9 maggio 2003).
  2. ^ Le isole di San Paolo e di Loreto, Portale ufficiale del turismo di Iseo. URL consultato il 7 luglio 2019..
  3. ^ Isola di San Paolo, Omaggio a Montisola..
  4. ^ Touring Club Italiano, The Floating Piers, la nuova opera di Christo sul lago d'Iseo, su Touring Club Italiano. URL consultato il 18 giugno 2016.

BibliografiaModifica

  • Alberto Archetti, San Paolo del Lago. Notizie storiche, leggende, curiosità di un'isola del Lago d'Iseo, Fondazione Civiltà Bresciana, 31 dicembre 2003, ISBN 8886670877.

Romanzi storiciModifica

  • Nazareth Simoncelli, Aeternum. Confitemini Domino In Aeternum Misericordia Eius, 2019, ISBN 88-69121-53-4.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica