Apri il menu principale

Distribuzione e habitatModifica

Sono presenti in tutti i mari e negli oceani tropicali (dove hanno la loro massima diversità) e temperati caldi.

Nel mar Mediterraneo sono segnalate sette specie di tutti e tre i generi ma vi formano popolazioni stabili solo due di esse: Kajikia albida e T. belone. T. belone è una specie endemica del Mediterraneo.

Sono pesci pelagici che vivono in acque aperte più o meno lontano dalle coste.

DescrizioneModifica

Sono simili al pesce spada ma se ne differenziano per la presenza di piccole scaglie e denti, la pinna dorsale lunga (e molto alta negli Istiophorus), le pinne ventrali presenti, il rostro ("spada") cilindrico e non piatto e per la presenza di quattro carene (due per lato) sul peduncolo caudale. La linea laterale è presente.

Il colore è di solito blu acciaio sul dorso e bianco madreperlaceo sul ventre ma in molte specie vi sono anche linee verticali e punti di vario colore. La pinna dorsale dei pesci vela (Istiophorus) è brillantemente colorata di blu e violetto con punti e macchie scuri.

Sono pesci di grosse dimensioni, con lunghezze che vanno da meno di due metri per il Tetrapturus georgii ad oltre cinque metri per i Makaira.

BiologiaModifica

Si nutrono di pesci pelagici come scombridi, clupeidi e carangidi che tramortiscono con il rostro.

PescaModifica

Hanno carni ottime, pari a quelle del pesce spada e vengono pescati attivamente con ogni tecnica di pesca commerciale come tonnare, reti di vario tipo, palamiti ed arpioni. I pescatori sportivi li insidiano soprattutto alla traina. Il turismo dovuto alla pesca al marlin o al pesce vela rappresenta una fonte di entrate non indifferente per diversi paesi tropicali. A causa della pesca intensiva è a rischio di estinzione e rientra nella lista rossa di Greenpeace, che segnala le specie marine più sensibili sconsigliandone il consumo.

SpecieModifica

BibliografiaModifica

  • Tortonese E. Osteichthyes, Calderini, 1975

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85081379 · NDL (ENJA00565270
  Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci