Apri il menu principale

Istituto di studi comunisti

scuola centrale del Partito Comunista Italiano

L'Istituto di studi comunisti (meglio conosciuto come Scuola delle Frattocchie) è stata la scuola centrale del Partito comunista italiano. Fu fondata nell'ottobre del 1944 e trovò sede (dopo una brevissima permanenza a Roma) presso una villa donata al Partito nella frazione di Frattocchie. Denominata inizialmente "Scuola centrale quadri "Andrej Aleksandrovič Ždanov", mutò nome nel 1950 in "Istituto Togliatti", nel 1955 divenne "Istituto di studi comunisti", e, dal gennaio 1973, "Istituto di studi comunisti Palmiro Togliatti".

"L'Istituto si inseriva nel sistema di formazione politica e ideologica a struttura piramidale previsto dal Partito che forniva – a diversi livelli – differenti 'tipi' di acculturazione"[1]. In particolare l'Istituto serviva alla formazione dei quadri e dirigenti centrali e federali. Furono direttori dell'Istituto Armando Fedeli, Carlo Farini, Paolo Robotti, Luigi Amadesi, Mario Spinella, Enrico Berlinguer, Pietro Valenza, Gastone Gensini, Giuseppe Dama, Bruno Bertini, Luciano Gruppi, Corrado Morgia e Franco Ottaviano. Tra il 1955 e il 1956 pubblicò "Scuola comunista": periodico dell'Istituto di studi comunisti. La scuola cessò le attività nel 1993.

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • La funzione dell'Istituto di studi comunisti nell'attività educativa del Pci, Roma, La stampa moderna, 1955
  • Mauro Scoccimarro, Valentino Gerratana, Ideologia e scuola di partito: riunione plenaria della Commissione centrale di controllo del Partito comunista italiano, 20-21 aprile 1961, Roma, NAVA, 1961
  • Formazione dei quadri e sviluppo del partito. Atti del 5º Convegno nazionale della Sezione centrale scuole di partito Istituto di studi comunisti "Palmiro Togliatti", Frattocchie (Roma), 1-2-3 dicembre 1977, a cura della Sezione centrale scuole di partito del PCI, Roma 1978
  • La scuola di partito negli anni '80. Problemi e prospettive, a cura della Sezione scuole di partito del Pci, Roma, Salemi, 1981
  • Anne Marijnen, Entrée en politique et professionalisation d'appareil: les écoles de cadres du parti communiste italien (1945-1950), "Politix", n. 35, 1996.
  • Anne Marijnen, Connaitre le monde pour le transformer: la formation des cadres du Pci, 1945-1956 in La formazione della classe politica in Europa (1945-1956), a cura di Giovanni Orsina-Gaetano Quagliariello, Manduria-Bari-Roma, Piero Laicata Editore, 2000
  • Mauro Boarelli, La fabbrica del passato. Autobiografie di militanti comunisti (1945-1956), Milano, Feltrinelli, 2007.
  Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica