Jacob Collier

cantante, polistrumentista e compositore britannico
Jacob Collier
Jacob Collier Live Bass.jpg
Jacob Collier nel 2016
NazionalitàRegno Unito Regno Unito
GenereJazz
Funk
Neo soul
A cappella
Soul
Fusion
Periodo di attività musicale2011 – in attività
Strumentovoce, piano, tastiera, contrabbasso, basso, harmonizer, batteria, melodica, chitarra, mandolino, ukulele, percussioni
EtichettaHajanga Records
Album pubblicati4
Raccolte1
Sito ufficiale

Jacob Collier (Londra, 2 agosto 1994) è un cantante, polistrumentista e compositore britannico.

BiografiaModifica

 
Jacob Collier nel 2016 seduto al piano
 
Jacob Collier nel 2016 con un ukulele

Cresciuto in una famiglia di musicisti, è diventato abbastanza noto su YouTube a partire dal 2011 dopo aver condiviso video multi-facciali in cui canta e suona tutti gli strumenti con un mosaico di schermi.[1]

Nel 2014 collabora con il Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Boston nella realizzazione di una performance dal vivo per gli "one-man show".

Nel luglio 2016 ha pubblicato il suo primo album in studio dal titolo In My Room, la cui title track è una cover dei Beach Boys.

Nel 2017 due sue canzoni vincono altrettanti Grammy Awards: si tratta di You and I (cover di Stevie Wonder) nella categoria "Best Arrangement, Instrumental or A Cappella" e di Flintstones (cover del tema della serie TV The Flintstones) nella categoria "Best Arrangement, Instrumental and Vocals".

Nel dicembre 2018 pubblica Djesse Vol. 1, il primo di una serie di volumi caratterizzati da diverse collaborazioni. Il secondo di questi volumi, intitolato Djesse Vol. 2, è uscito nel luglio 2019, ed il terzo Djesse Vol. 3 nel 2020. Esce nel gennaio 2021 Jacobean Chill.

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

RaccolteModifica

NoteModifica

  1. ^ Album di debutto e tour italiano per il nuovo fenomeno musicale JACOB COLLIER, su abuzzsupreme.it.
  2. ^ www.jacobcollier.com, https://www.jacobcollier.com/music/jacobean-chill. URL consultato il 6 giugno 2022.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN48146634294441930684 · ISNI (EN0000 0004 5970 2664 · LCCN (ENno2016075457 · GND (DE1112622284 · BNF (FRcb17067880r (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2016075457