Jacopo Rizza

giornalista italiano

Jacopo Rizza (Firenze, 18 settembre 1916) è un giornalista italiano, divenuto celebre per avere intervistato Salvatore Giuliano il 17 novembre 1949[1].

Fra le testate per le quali ha lavorato Rizza si ricorda il Giornale d'Italia per il quale è stato anche inviato di guerra, con la rivista Oggi[2], con il cinegiornale "la settimana Incom"; il giornalista ha anche collaborato a scrivere programmi per la radio e la televisione come Hallo London con Renato Rascel nel 1964, Qui Stoccolma-Vi parla Raimondo Vianello nel 1965, Gli ultimi cento secondi condotto da Ric e Gian nel 1972, Il mangianote condotto dal Quartetto Cetra nel 1974 e due programmi condotti nel 1975 da Pippo Baudo: Spaccaquindici e la trasmissione abbinata alla Lotteria di Capodanno, che sostituì Canzonissima, Un colpo di fortuna. Nel 1980 scrisse Buona Sera con... Alberto Lupo. In seguito, collaborò a scrivere una lunga serie di programmi condotti da Corrado ossia: Corradodue (1980-1981), Il pranzo è servito (1982-1990), Ciao Gente (1983 - 1984), Buona Domenica (1985), La Corrida nella prima edizione televisiva (1986).

NoteModifica

Jacopo Rizza si è sposato due volte la prima con Anna Vallecchi ed ha avuto 2 figlie Cristiana e Patrizia e la seconda volta con Gisella Sofio dalla quale non ha avuto figli.

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie