Jan Sierada

Jan Sierada
Ivan Syerada.jpg

Presidente della Repubblica Popolare Bielorussa
Durata mandato 9 marzo 1918 –
19 maggio 1918
Predecessore Carica istituita
Successore Jazep Losik

Dati generali
Partito politico Assemblea socialista bielorussa e Partito Socialista-Federalista di Bielorussia
Università Università di Varsavia di scienze della vita
Professione Scienziato, tecnologo agricolo
Jan Sierada
Janka Sierada.jpg
Jan Sierada in uniforme militare
NascitaDistretto di Baranavičy, 13 maggio 1879
MorteIn Unione Sovietica, data sconosciuta, dopo il 19 novembre 1943
Dati militari
Paese servitoFlag of Russia.svg Impero russo
Flag of Belarus (1918, 1991–1995).svg Repubblica Popolare Bielorussa
Forza armataEsercito imperiale russo
GuerrePrima guerra mondiale
Guerra civile russa
Altre carichePresidente della Repubblica Popolare Bielorussa
voci di militari presenti su Wikipedia

Jan Sierada (in bielorusso: Ян Серада?; Distretto di Baranavičy, 13 maggio 1879Unione Sovietica, dopo il 19 novembre 1943) è stato un politico, pedagogista e scrittore bielorusso, il primo presidente della Repubblica Popolare Bielorussa.

Sierada nacque nel villaggio di Zadźvieji (ora nel distretto di Baranavičy, nella regione di Brėst).

Nel 1905-1906 Sierada prestò servizio nell'esercito imperiale russo in Manciuria e fu mobilitato anche durante la prima guerra mondiale.

Si diplomò in una scuola veterinaria a Varsavia nel 1903 e lavorò come veterinario nel governatorato di Minsk nel 1907-1911. Allo stesso tempo era insegnante in una scuola di agraria a Marina Gorka.

Jan Sierada era un membro attivo dell'Assemblea socialista bielorussa. Nel 1917 fu presidente del Primo Congresso pan-bielorusso. Nel 1918 fu eletto presidente della Repubblica Popolare Bielorussa.

Negli anni '20 Sierada lavorò in diverse posizioni nel Ministero dell'Agricoltura della RSS Bielorussa, e fu anche insegnante in diversi collegi e pubblicò diverse opere sull'agricoltura.

Il 4 luglio 1930 Sierada fu arrestato dall'NKVD nell'ambito del cosiddetto caso dell'Unione di Liberazione della Bielorussia. Nell'aprile 1931 fu condannato a 5 anni di esilio a Jaroslavl', in Russia. Successivamente, nel 1941, fu nuovamente condannato a 10 anni di gulag. Fu liberato il 19 novembre 1943 dal gulag (nel territorio di Krasnojarsk) e il suo successivo destino è sconosciuto.

Fu riabilitato dai suoi casi nel 1988 e nel 1989.

OpereModifica

  • Як трэба каваць коні. Мн., 1926;
  • Вэтэрынарыя і зоагігіена. Кн. 1-2. Мн., 1927-1928;
  • Пабудова сіласаў у калгасах і саўгасах. Мн., 1930.

FontiModifica

  • Маракоў Л.У. Рэпрэсаваныя літаратары, навукоўцы, работнікі асветы, грамадскія і культурныя дзеячы Беларус1., 1794-1. Энц. даведнік. У 10 т. Т.2. —Mн :, 2003. ISBN 985-6374-04-9

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN6130159613662941030009 · GND (DE1214440088