Apri il menu principale

Jeholopterus ningchengensis

specie di animale della famiglia Anurognathidae
(Reindirizzamento da Jeholopterus)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Jeholopterus
Jeholopterus.jpg
Fossile di Jeholopterus ningchengensis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Classe Reptilia
Ordine Pterosauria
Sottordine Rhamphorhynchoidea
Famiglia Anurognathidae
Genere Jeholopterus
Specie J. ningchengensis

Il jeholottero (Jeholopterus ningchengensis) è un rettile volante estinto, appartenente agli pterosauri. Visse nel Giurassico medio-superiore (circa 165-155 milioni di anni fa) e i suoi resti sono stati ritrovati in Cina.

DescrizioneModifica

Di taglia moderata (non doveva superare i 90 centimetri di apertura alare), questo pterosauro è conosciuto per uno scheletro quasi completo e articolato, in cui si sono conservate le impronte delle ali e di una sorta di peluria. Il jeholottero possedeva una coda corta e un cranio alto, corto e ampio, molto simile a quello di Anurognathus ma ancora più largo. La bocca, perciò, risultava simile a quella di una rana e possedeva denti corti e appuntiti.

Secondo uno studio (Peters, 2003), sembra che nella parte anteriore della mascella fosse presente almeno un paio di denti lunghi e ricurvi, che lo facevano assomigliare a un vampiro. Le ali di questo pterosauro erano estremamente allungate e strette all'estremità, e vi erano ulteriori membrane anteriori (propatagio) e tra le zampe posteriori (uropatagio). Sembra inoltre che le zampe posteriori fossero palmate e dotate di fibre di rinforzo, come quelle presenti nelle ali e nell'uropatagio. Gli artigli di tutti e quattro gli arti erano particolarmente lunghi e ricurvi, in particolare negli arti anteriori. L'intero corpo del jeholottero era ricoperto da uno strato di fibre simili a peli, corti e ricurvi. Lo studio di Peters, in ogni caso, non è tenuto in grande considerazione da molti paleontologi, a causa della scarsa credibilità dei metodi di indagine paleontologica usati (Bennett, 2005).

ClassificazioneModifica

 
Fossile di un esemplare giovanile di Jeholopterus. In evidenza i tessuti molli conservatisi.

Le caratteristiche del cranio indicano che il jeholottero apparteneva alla famiglia degli anurognatidi (Anurognathidae), un gruppo di pterosauri vissuti nel Giurassico e nel Cretaceo inferiore, dotati di un cranio eccezionalmente corto e alto. Jeholopterus, in particolare, è considerato il più grande degli anurognatidi, con dimensioni doppie rispetto agli altri membri della famiglia. Un altro anurognatide rinvenuto in Cina è Dendrorhynchoides.

Stile di vitaModifica

La forma del capo e la dentatura costituita da piccoli denti fanno supporre che questo animale fosse insettivoro. I presunti lunghi “canini” anteriori, però, hanno fatto supporre un diverso tipo di dieta per questo animale: alcuni suggeriscono che potesse cibarsi di pesce, altri hanno addirittura avanzato l'ipotesi che questo pterosauro fosse ematofago, come gli odierni pipistrelli vampiri (gen. Desmodus). In ogni caso, i lunghi artigli indicano che questo animale possedeva una notevole abilità a rimanere aggrappato ai rami degli alberi.

BibliografiaModifica

  • Wang, X., Zhou, Z., Zhang, F., and Xu, X. (2002). "A nearly completely articulated rhamphorhynchoid pterosaur with exceptionally well-preserved wing membranes and 'hairs' from Inner Mongolia, northeast China." Chinese Science Bulletin 47(3), 226 – 232.
  • Dalla Vecchia, F. M., 2002, Observations on the non-pterodactyloid pterosaur Jeholopterus ningchengensis from the Early Cretaceous of northeastern China: Natura Nascosta, n. 24, p. 8-28.
  • Peters, D. (2003). "The Chinese vampire and other overlooked pterosaur treasures." Journal of Vertebrate Paleontology, 23(3): 87A.
  • Bennett, S. C. (2005). "Pterosaur Science or Pterosaur Fantasy." Prehistoric Times, No. 70, pp. 21-23 & 40.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica