Apri il menu principale

Johann Philipp von Lamberg

cardinale e vescovo cattolico austriaco
Johann Philipp von Lamberg
cardinale di Santa Romana Chiesa
Johann Philipp Kardinal von Lamberg 04504 copie.jpg
Ritratto del cardinale von Lamberg
Lamberg3.jpg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato25 maggio 1652 a Vienna
Ordinato diacono13 settembre 1684
Nominato vescovo11 gennaio 1690 da papa Alessandro VIII
Consacrato vescovo14 maggio 1690 dal cardinale Leopold Karl von Kollonitsch
Creato cardinale21 giugno 1700 da papa Innocenzo XII
Deceduto21 ottobre 1712 (60 anni) a Ratisbona
 

Johann Philipp von Lamberg (Vienna, 25 maggio 1652Ratisbona, 21 ottobre 1712) è stato un cardinale e vescovo cattolico austriaco.

BiografiaModifica

Johann Philipp von Lamberg nacque a Vienna il 25 maggio 1652 e venne battezzato il giorno seguente. Era zio del cardinale Joseph Dominik von Lamberg.

Compiuti i propri studi a Vienna e Passavia, si recò a studiare a siena ove conseguì il dottorato in utroque iure (diritto canonico e civile) il 14 agosto 1673.

Prese parte personalmente alla guerra contro i Turchi e fu ambasciatore austriaco in diversi paesi tra cui in Polonia. Ricevuta la tonsura ecclesiastica e gli ordini minori il 29 gennaio 1668, ottenne il suddiaconato il 13 settembre 1684 ed infine il diaconato. Divenne canonico delle cattedrali di Passavia, Salisburgo e Olomouc. Venne nominato Consigliere imperiale.

Eletto vescovo di Passavia dal suo stesso capitolo il 25 maggio 1689, gli venne concesso di accedere alla carica pur non avendo ancora ricevuto il diaconato con una dispensa pontificia dell'11 gennaio 1690. Nel contempo, per la sua consacrazione a vescovo, gli venne garantita la dispensa ad essere nominato alla sede episcopale da un vescovo e da due abati operanti insieme dal momento che il 14 gennaio 1690 non vi erano disponibilità di vescovi nella zona che non fossero impegnati in altre questioni religiose o territoriali. Nominato commissario regio a Ratisbona, fu ministro plenipotenziario imperiale alla Dieta di Ratisbona.

Creato cardinale presbitero nel concistoro del 21 giugno 1700, partecipò al conclave che sul finire di quello stesso anno elesse a pontefice Clemente XI. Il 3 gennaio 1701 ricevette la porpora cardinalizia ed il titolo di San Silvestro in Capite. Quindi egli ricevette dalla Santa Sede l'incarico di recarsi in visita dai diversi principi italiani nella ricerca di armate contro la Francia nella Guerra di Successione spagnola. Divenne consigliere degli imperatori Leopoldo I, Giuseppe I e Carlo VI.

Nella sua corte di Passavia ebbe come Kapellmeister Georg Muffat e Benedikt Anton Aufschnaiter.

Morì il 21 ottobre 1712 nell'abbazia di Sankt Emmeram di Ratisbona. La sua salma, trasportata a Passavia, venne esposta pubblicamente nella cattedrale cittadina per poi venire sepolta nella cappella che egli stesso aveva fatto erigere nel chiostro della cattedrale.

Genealogia episcopaleModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN89065555 · ISNI (EN0000 0001 1773 9491 · LCCN (ENnr2004028351 · GND (DE100242596 · CERL cnp01047076 · WorldCat Identities (ENnr2004-028351