Apri il menu principale

Jone Caciagli

cantante italiana
Jone Caciagli
NazionalitàItalia Italia
GenereMusica leggera
Periodo di attività musicale1939 – 1952
EtichettaCetra, Parlophon, Columbia Records, La voce del padrone, CGD

Jone Caciagli, o Cacciagli (Pisa, 14 aprile 1916Milano, 7 aprile 1952), è stata una cantante italiana.

BiografiaModifica

Entrò all'EIAR vincendo il secondo concorso per voci nuove Gara nazionale per gli artisti della canzone, indetto dall'ente radiofonico nel 1939, entrando nell'orchestra Zeme e proseguendo poi con quelle di Barzizza e Angelini. Iniziò così una brillante carriera che le assicurò grande popolarità per tutti gli anni quaranta.

Nel 1941 presentò la canzone Caro papà, scritta da Filippini e Manlio, e nel 1943 la sua incisione discografica di Notte e dì fece epoca, rivaleggiando con la versione di Tina Allori, che l'aveva interpretata con il Trio Capinere, divenendo un classico della canzone italiana. Nel dopoguerra proseguì, malgrado il mutare dei tempi e delle mode, nel solco tracciato. La si ascolti in "È la verità" e in "La bocca no".

Scomparve drammaticamente in seguito a un gravissimo incidente domestico: fu investita nel suo alloggio dall'improvviso scoppio dello scaldabagno a gas.

Tra i suoi altri grandi successi, si ricordano: Quanto le gusta, La ultima noche, Voglio confessar e Ancora.

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie