Apri il menu principale

Jordan Romero (12 giugno 1996) è un alpinista statunitense. Figlio di Paul Romero e Leigh Anne Drake, è famoso per essere divenuto il 22 maggio 2010, a soli 13 anni, il più giovane alpinista ad aver scalato il monte Everest.[1]

Indice

EverestModifica

 
Everest: in verde il tracciato della cresta nord-est, il percorso utilizzato dalla spedizione di Jordan Romero per la salita.

Jordan Romero ha raggiunto la vetta dell'Everest il 22 maggio 2010 insieme al padre Paul, la compagna del padre Karen Lundgren e tre portatori sherpa, Ang Pasang Sherpa, Lama Dawa Sherpa e Lama Karma Sherpa. La salita è avvenuta lungo la cresta nord-est, sul versante cinese, ed è stata effettuata in stile himalayano e con utilizzo di bombole di ossigeno.[2]

Seven SummitsModifica

Nel dicembre 2011, a soli 15 anni, scalando il Monte Vinson è diventato anche il più giovane scalatore che abbia completato le Seven Summits,[3] le sette montagne più alte per ciascuno dei continenti. Il record precedente apparteneva a George Atkinson, che nel maggio 2011 aveva completato la sfida a 16 anni.[4]

Le Seven Summits scalate da Romero in ordine di data
Anno Montagna Nazione Continente Altitudine (m)
Aprile 2006 Kilimanjaro Tanzania Africa 5.892
Luglio 2007 Monte Elbrus Russia Europa 5.642
Dicembre 2007 Aconcagua Argentina Sud America 6.962
Giugno 2008 Denali Stati Uniti Nord America 6.194
Settembre 2009 Piramide Carstenz Indonesia Oceania 4.884
Maggio 2010 Everest Nepal, Cina Asia 8.848
Dicembre 2011 Vinson Antartide Antartide 4.892

NoteModifica

  1. ^ A 13 anni sul tetto del mondo Il più giovane a scalare l'Everest, in la Repubblica, 22 maggio 2010. URL consultato il 6 settembre 2012.
  2. ^ (EN) Himalayan Database Expedition Archives, himalayandatabase.com. URL consultato il 6 settembre 2012.
  3. ^ Valentina d'Angella, Doppio bottino per Kammerlander e Romero in Antartide, saliti il Mount Tyree e il Vinson, montagna.tv, 9 gennaio 2012. URL consultato il 6 settembre 2012.
  4. ^ A soli 16 anni conquista l’Everest, in Corriere della Sera, 27 maggio 2011. URL consultato il 6 settembre 2012.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (EN) Sito ufficiale, su jordanromero.com. URL consultato il 6 settembre 2012 (archiviato dall'url originale il 23 maggio 2010).
Controllo di autoritàVIAF (EN171422912 · ISNI (EN0000 0001 2049 1984 · LCCN (ENno2011091582 · GND (DE1067588817