Apri il menu principale
Josua Tuisova
USO - RCT - 28-09-2013 - Stade Mathon - Josua Tuisova.jpg
Tuisova nel 2013 durante un riscaldamento pre partita con Tolone
Dati biografici
Paese Figi Figi
Altezza 180 cm
Peso 100 kg
Familiari Pio Tuwai (fratello)
Filipo Nakosi (fratello)
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Tre quarti ala
Squadra Lione
Carriera
Attività di club¹
2013-19 Tolone 91 (200)
2019- Lione 0 (0)
Attività da giocatore internazionale
2017- Figi Figi 8 (10)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 17 luglio 2019

Josua Tuisova (Votua, 4 febbraio 1994) è un rugbista a 15 figiano, che gioca nel ruolo di tre quarti ala nel Lione in Top 14. Egli è anche un giocatore di rugby a 7, disciplina in cui rappresenta la nazionale figiana con la quale ha vinto la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016.

BiografiaModifica

Tuisova è nato nel paesino di Votua nella Provincia di Ba. La sua è una famiglia di rugbisti in quanto è fratello minore sia di Pio Tuwai, ex capitano della nazionale figiana di rugby a 7 sia di Filipo Nakosi, anche lui giocatore professionista di rugby a 15. Iniziò a giocare a rugby nel suo villaggio, prima per strada e poi nel team di rugby a 7 dei Westfield Tokatoka Barbarians[1]. Nell'estate del 2013 firmò un contratto per entrare nel centro di formazione del Tolone, ma la sua permanenza nelle giovanili fu breve; debuttò, infatti, in prima squadra contro il Racing 92 già alla seconda giornata del Top 14 2013-2014. Nelle prime due stagioni a Tolone il suo minutaggio non fu molto elevato, ma comunque partecipò alla vittoria del campionato francese 2013-2014 e a quella duplice, nel 2013-2014 e nel 2014-2015, della Champions Cup. Nel 2015-2016 perse da titolare contro il Racing 92 la finale del Top 14, torneo nel quale risultò secondo miglior marcatore con dodici mete. Anche l'anno successivo disputò dall'inizio la finale del campionato francese segnando anche una meta che non evitò la sconfitta per mano del Clermont. Nel giugno del 2019, dopo sei stagioni nel club della Costa Azzurra, si trasferì nel Lione con cui firmò un contratto quadriennale[2].

L'attività internazionale di Tuisova iniziò nel 2013, quando fu convocato nella nazionale figiana di rugby a 7 per partecipare alla tappa neozelandese delle IRB Sevens World Series 2012-2013. Successivamente non fu più chiamato fino al 2016, quando fu aggregato alla squadra per il Paris Sevens delle World Rugby Sevens Series 2015-2016[3]. Le buone prestazioni in terra francese gli permisero di far parte dei selezionati per disputare il torneo di rugby a 7 alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016, nelle quali vinse l'oro olimpico, il primo nella storia per le Figi[4]. Nel novembre 2016 ricevette la sua prima convocazione nelle Figi in occasione dei test match autunnali, ma non scese mai in campo[5]. Il suo debutto con la nazionale figiana di rugby a 15 avvenne sette mesi dopo, nel giugno 2017, in un incontro amichevole con la Scozia[6]. Successivamente giocò tutta la Pacific Nations Cup 2017 ottendendo la vittoria finale, oltre a due test-match in novembre[7]. Il 2018 lo vide tornare al rugby a 7; disputò il London Sevens delle World Rugby Sevens Series 2017-2018 in preparazione alla Coppa del Mondo 2018, alla quale partecipò arrivando quarto[8]. Nell'autunno dello stesso anno fu presente nella storica vittoria della nazionale figiana di rugby a 15 contro la Francia, partita in cui segnò anche una meta[9].

Tuisova può vantare una presenza nei Barbarians francesi in occasione dell'amichevole contro la Namibia disputata nel novembre 2014[10].

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ From Ba to Toulon | Fijisun.com.fj, su web.archive.org, 10 luglio 2013. URL consultato il 17 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 10 luglio 2013).
  2. ^ Transferts - Josua Tuisova signe à Lyon - Transferts 2018-2019 - Rugby - Rugbyrama, su web.archive.org, 17 luglio 2019. URL consultato il 17 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 17 luglio 2019).
  3. ^ Josua Tuisova doit-il accepter sa convocation avec la sélection fidjienne à 7 ?, su web.archive.org, 21 febbraio 2016. URL consultato il 17 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 21 febbraio 2016).
  4. ^ It Was Blood, Sweat And Tears, Says Winger | Fiji Sun, su web.archive.org, 26 novembre 2017. URL consultato il 17 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 26 novembre 2017).
  5. ^ Test Match 2016: Fiji, ecco il medaglia d'oro Josua Tuisova - On Rugby, su web.archive.org, 18 novembre 2016. URL consultato il 17 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 18 novembre 2016).
  6. ^ Tuisova’s Big DEBUT, su web.archive.org, 13 luglio 2019. URL consultato il 17 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 13 luglio 2019).
  7. ^ Les Fidji avec Josua Tuisova et une armada de Français pour la tournée, su web.archive.org, 8 marzo 2018. URL consultato il 17 luglio 2019 (archiviato dall'url originale l'8 marzo 2018).
  8. ^ Radradra, Tuisova Ready For 7s Call, su web.archive.org, 4 giugno 2019. URL consultato il 17 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 4 giugno 2019).
  9. ^ Rugby - Test Match 2018: Parigi parla figiano, impresa storica per la squadra del Pacifico, su web.archive.org, 10 luglio 2019. URL consultato il 17 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 10 luglio 2019).
  10. ^ Barbarians - Namibie : la composition des Baabaas dévoilée - Le Rugbynistère, su web.archive.org, 31 dicembre 2018. URL consultato il 17 luglio 2019 (archiviato dall'url originale il 31 dicembre 2018).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica