Jouni Somero

pianista finlandese
Jouni Kalervo Somero

Jouni Kalervo Somero (Oulainen, 12 agosto 1963[1]) è un pianista finlandese.

BiografiaModifica

Iniziò a studiare l'organo all'età di otto anni, passando poi al pianoforte dall'età di dodici anni.

Si è formato in Svizzera presso il Conservatorio di Losanna (1981) e presso il Cologne Music College (1982-1989) da Herbert Drechse.

Fu fra gli altri allievo di György Cziffra da cui migliorò l'interpretazione della musica di Franz Liszt[2].

Ha suonato durante la sua carriera in più di 3 000 concerti in tutto il mondo: Australia, Giappone, Canada, Russia e diversi paesi europei.

RegistrazioniModifica

Somero è anche il più prolifico pianista finlandese per numero di incisioni, ha registrato più di ottanta CD con diverse etichette (Naxos, BMG, Mils, Jubal, FC-Records, ecc.).

Fra i più recenti progetti si annoverano un'antologia di musica finlandese per pianoforte (cinque CD), l'intera produzione per pianoforte di Sergej Ėduardovič Bortkevič (9 CD) e il "Progetto Russia", che comprende, tra l'altro, l'intera produzione di Pëtr Il'ič Čajkovskij per pianoforte solista.

Somero ha anche registrato tutta l'opera pianistica e di musica da camera di Erkki Salmenhaara, ed ha un vasto repertorio che comprende il clavicembalo ben temperato di Johann Sebastian Bach entrambe le parti, Die Kunst der Fügen, che egli ha presentato anche ai concerti, nonché sei Partita, tutto il repertorio pianistico di Rachmaninov, Fryderyk Chopin, Schumann e Brahms, nonché molte opere per pianoforte poco conosciute (Alkan, Arensky, Blumenfeld, Godard, Rebikov, Rubinstein, Thalberg, Godowsky).

Fra la produzione pianistica di Somero vi è anche un vasto repertorio di musica da camera, per esempio le Sonate per violino e pianoforte di Brahms, le Sonate per violoncello e pianoforte di Beethoven, i trii di Arensky ecc.

Nel settembre 2012, la rivista statunitense Fanfare ha decretato l'album Rebikov di Somero come una delle più significative esecuzioni per pianoforte.

NoteModifica

  1. ^ (FI) Profilo di Jouni Somero, su klassinen.fi (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2007).
  2. ^ Jouni Somero, piano arranger - short biography

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN19624021 · ISNI (EN0000 0000 8361 9810 · LCCN (ENnr2003029975 · GND (DE134276205 · WorldCat Identities (ENnr2003-029975