Jules Champfleury

scrittore francese
Jules François Félix Husson

Jules François Félix Husson, detto Fleury, ma meglio conosciuto con lo pseudonimo di Champfleury (Laon, 1821Sèvres, 1889), è stato uno scrittore francese.

BiografiaModifica

Capofila del realismo francese, fu autore di I Conti domestici (1853), I borghesi di Molinchart (1855) e Monsieur de Boisdhyver (1857).

Nel 1856 fonda insieme allo scrittore Duranty la rivista Le réalisme, di breve durata, e l'anno dopo pubblica il Manifeste du Réalisme. Nel manifesto Champfleury cita i modelli realisti della letteratura europea, quali Dickens in Inghilterra e Gogol in Russia, e propone un tipo di narrazione semplice e chiaro. Le idee di Champfleury non vedono di buon occhio la poesia, considerata un esercizio formale di nicchia appannaggio delle élite[1].

Si interessò inoltre alla storia della caricatura, sulla quale lasciò numerosi saggi.

NoteModifica

  1. ^ Lionello Sozzi, Il realismo dopo Balzac, in Storia europea della letteratura francese, vol. 2, Torino, Piccola Biblioteca Einaudi, 2013, pp. 166-167, ISBN 978-88-06-21610-8.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN19675620 · ISNI (EN0000 0001 2122 9275 · SBN IT\ICCU\CFIV\074435 · Europeana agent/base/88994 · LCCN (ENn50007845 · GND (DE118669060 · BNF (FRcb11895986s (data) · BNE (ESXX959093 (data) · NLA (EN35089543 · BAV (EN495/19822 · CERL cnp00945741 · NDL (ENJA00766744 · WorldCat Identities (ENlccn-n50007845
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie