Kategoria Superiore

Kategoria Superiore Shqiptare
SportFootball pictogram.svg Calcio
TipoClub
FederazioneFederata Shqiptare e Futbollit.svg FSHF
PaeseAlbania Albania
OrganizzatoreFederazione calcistica dell'Albania
TitoloCampione d'Albania
AperturaFine agosto
ChiusuraMaggio
Partecipanti10 squadre
FormulaGirone all'italiana
Retrocessione inKategoria e Parë
Sito Internetsito ufficiale
Storia
Fondazione1930
DetentoreTirana
Record vittorieTirana (25)
Edizione in corsoKategoria Superiore 2020-2021

La Kategoria Superiore, o Superliga Shqiptare, è il massimo livello professionistico del campionato albanese di calcio. Fino alla stagione 1997-1998 era conosciuta come Kategoria e Parë, dizione usata attualmente[quando?] per designare il secondo livello del campionato.

FormulaModifica

Il torneo è disputato da 10 squadre. La prima classificata vince il campionato e si qualifica al secondo turno preliminare di UEFA Champions League; la 2ª e la 3ª classificata si qualificano al primo turno preliminare di UEFA Europa League, invece chi vince la Coppa d'Albania va al secondo turno preliminare di UEFA Europa League. Le ultime due squadre del campionato sono direttamente retrocesse in Kategoria e Parë.

StoriaModifica

Il calcio si insedia in Albania agli inizi del XX secolo.

La prima partita che si ricorda fu tra studenti in missione cristiana a Shkodër, tradotta in italiano Scutari (piccola cittadina fondata attorno al V secolo a.C. di 130 000 abitanti a nord dell’Albania e considerata la culla della cultura albanese).

Il gioco del calcio aumenta di popolarità e nel 1919 viene fondato il primo club, il Vllaznia Shkodër, solo un anno più tardi lo Sport Klub Tirana, prima squadra della capitale.[1] Il campionato nacque nel 1930. Fino al 1961 il torneo si disputò a cadenza annuale dalla primavera all'autunno. Dalla stagione 1962-1963 il torneo si disputa a cadenza biennale da settembre a giugno. Non si disputò nel 1935, poi tra il 1938 e il 1944, quindi nel 1962 e nella stagione 1968-1969. Nel 1949 il torneo si disputò ma venne annullato. Durante la sua storia il numero di squadre partecipanti è variato progressivamente dalla fine degli anni '90: dalle 16 squadre passò a 14 nella stagione 1999-2000, 10 dalla stagione 2003-2004 e infine alle 12 della stagione 2005-2006 fino ad oggi. Con l'attuale formula si effettuano due gironi di andata e uno di ritorno, in modo da giocare 33 partite per formazione.

È da registrare un dominio costante delle tre squadre della capitale Tirana: il KF (ex 17 Nëntori e Sportklub), la Dinamo e il Partizan, che si sono aggiudicati ben 58 dei 79 titoli assegnati. Nove titoli sono andati al Vllaznia Shkodër, mentre gli altri dodici se li sono aggiudicati squadre di città minori come Korçë (7), Elbasan (2), Vlorë, Durrës e Kukës.

SquadreModifica

Sono 44 le squadre che hanno preso parte alle 81 edizioni della Kategoria Superiore dal 1930 al 2020-2021 (in grassetto le squadre partecipanti a quest'ultima).

Le seguenti squadre competono nella stagione 2020–21.[2]

Squadra Posizione nella stagione 2019–20 Prima stagione nella massima divisione Stagioni nella massima divisione Nella massima diviene dal Campionati vinti Anno dell'ultimo campionato vinto
Apolonia 09 1st (Kategoria e Parë) 1945 37 2020–21 0
Bylis 09 7th 1996–97 15 2019–20 0
Kastrioti 10 2nd (Kategoria e Parë) 1990−91 13 2020–21 0
Kukësib 02 2nd 2012–13 9 2012–13 1 2016–17
Laçi 06 3rd 1991–92 21 2009–10 0
Partizani 01 6th 1947 68 2013–14 16 2018–19
Skënderbeua 04 4th 1930 65 2009–10 8 2017–18
Teutaa 03 5th 1930 80 1962–63 1 1993–94
Tiranaa 07 1st 1930 81 2018–19 25 2019–20
Vllazniaa 10 8th 1930 80 2019–20 9 2000–01

a Squadra fondatrice del campionato
b Mai stata retrocessa in serie inferiori

Le 44 squadre in ordine per numero di apparizioni nella massima serie albanese:

Albo d'oroModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Albo d'oro del campionato albanese di calcio.

NoteModifica

  1. ^ Il Chiosco del Calcio, su Il Chiosco del Calcio. URL consultato il 13 dicembre 2018.
  2. ^ Kategoria Superiore: Summary, in Soccerway, Perform. URL consultato il 23 febbraio 2017.
  3. ^ Copia archiviata, su supersport.al. URL consultato il 23 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 25 giugno 2017).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica