Apri il menu principale
Khenemetneferhedjet II
Regina consorte d'Egitto
In carica 1879 a.C. - 1846 a.C. (regno di Sesostri III)
Predecessore Khenemetneferhedjet I la Vecchia

Nofret II (spose di Sesostri II)

Successore Mertseger (altra sposa di Sesostri III)
Sepoltura piramide IX
Luogo di sepoltura Dahshur
Dinastia XII dinastia egizia
Consorte Sesostri III[1]
Religione egizia

Khenemetneferhedjet II (detta la Giovane) (... – ...) è stata una regina egizia della XII dinastia.

È spesso chiamata Khenemetneferhedjet la Giovane, per distinguerla dalla suocera Khenemetneferhedjet I, a sua volta chiamata la Vecchia. Fu una delle quattro spose note del grande faraone Sesostri III (1879 a.C. - 1846 a.C.)[2]; le altre furono Mertseger, Neferhenut e, forse, Sithathoriunet[3]. In quell'epoca, il suo nome era anche un titolo comune per le regine d'Egitto: khenemetneferhedjet significa infatti Unita alla Corona Bianca. È menzionata su due statue del marito, quali una scoperta a Eracleopoli (rispettivamente conservate al British Museum e al Museo egizio del Cairo). Fu inumata della piramide IX del complesso funerario di Dahshur, dove i suoi gioielli furono rinvenuti nel 1994[2].

Ebbe i titoli di Sposa del re e Grande dello scettro[2].

NoteModifica

  1. ^ Aidan Dodson & Dyan Hilton, The Complete Royal Families of Ancient Egypt, Thames & Hudson (2004) ISBN 0-500-05128-3, p.96.
  2. ^ a b c Dodson & Hilton, p.96.
  3. ^ Dodson & Hilton, pp.92, 96.