Apri il menu principale
Kulspruta m/39
Ksp m/39
Kulspruta model 39.jpg
Tipomitragliatrice media
OrigineStati Uniti Stati Uniti
Impiego
UtilizzatoriSvezia Svezia
Conflittiseconda guerra mondiale
Produzione
CostruttoreCarl Gustafs stads gevärsfaktori
Date di produzione1937-1944
Entrata in servizio1939
Numero prodotto7.600
Descrizione
Munizioni6,5 x 55 mm
8 × 63 mm patron m/32
7,62 × 51 mm NATO
Azionamentoa rinculo
Cadenza di tiro600-720 colpi/min
Tiro utile1.800 m
Gittata massima2.400 m
Alimentazionenastro da 250 colpi
Organi di miramire metalliche
Sviluppata daBrowning M1919
voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

La Kulspruta m/39[1] o Ksp m/39 era la denominazione della mitragliatrice media Browning M1919A4 prodotta su licenza in Svezia dalla Carl Gustafs stads gevärsfaktori in calibro 6,5 x 55 mm.

DescrizioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Browning M1919.

L'arma, come l'originale M1919A4, era progettata per l'impiego su mezzi blindati e carri armati, ma poteva essere incavalcata su affusti antiaerei. Era disponibile con finestra di alimentazione sia a destra e che a sinistra del castello. Venne prodotta sia nel calibro 6,5 x 55 mm che nel più potente 8 × 63 mm patron m/32[2], impiegata sulla nuova Kulspruta m/36. A partire dal 1975 le armi vennero ricamerate per la munizione 7,62 × 51 mm NATO, standard sul fucile d'assalto Ak 4 e sulla mitragliatrice di squadra Ksp 58.

L'arma ha trovato l'ultimo impiego negli anni novanta sul veicolo da combattimento della fanteria CV-90, con alimentazione da sinistra.

NoteModifica

  1. ^ Mitragliatrice modello 1939.
  2. ^ Swedish Kulspruta m/36, forgottenweapons.com