Apri il menu principale

L'uomo a rovescio

romanzo scritto da Fred Vargas
L'uomo a rovescio
Titolo originaleL'Homme à l'envers
AutoreFred Vargas
1ª ed. originale1999
GenereRomanzo
SottogenereGiallo
Lingua originalefrancese
AmbientazioneAlpi Marittime e Isère (Francia)
Protagonistiil commissario Jean-Baptiste Adamsberg
CoprotagonistiCamille
Antagonistiil lupo mannaro
Altri personaggiSoliman e il Guarda
SerieJean-Baptiste Adamsberg
Preceduto daL'uomo dei cerchi azzurri
Seguito daParti in fretta e non tornare

L'uomo a rovescio (titolo in lingua originale L'Homme à l'envers) è un romanzo poliziesco del 1999 della scrittrice francese Fred Vargas, il secondo, dopo L'uomo dei cerchi azzurri, con protagonista il personaggio del commissario Adamsberg, poliziotto sui generis.

Il romanzo è stato pubblicato per la prima volta in Francia nel 1999 dall'editore Hamy, poi tradotto e pubblicato in Italia nel 2006, da Einaudi.

TramaModifica

Tra i pendii del massiccio del Mercantour, nel dipartimento francese delle Alpi Marittime, si aggira un lupo di dimensioni spropositate che scende sempre più a valle, attaccando le greggi di ovini della zona. Quando l'animale sbrana e uccide una donna, comincia a prendere corpo l'ipotesi che il responsabile sia un lupo mannaro.

Camille Forrestier, la storica non-fidanzata del commissario Jean-Baptiste Adamsberg e attuale fidanzata di Lawrence Donald Johnstone, abita da qualche mese nelle montagne del Mercantour e a lei viene chiesto di accompagnare due pastori alla ricerca del lupo mannaro, perché essi possano vendicare la donna uccisa. Camille accetta, ma durante l'inseguimento sarà costretta a rivolgersi proprio ad Adamsberg, che nel frattempo seguiva con interesse alla televisione gli sviluppi della bizzarra storia della belva del Mercantour.

EdizioniModifica

Il romanzo è uno dei tre raccolti in:

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura