Apri il menu principale

L'uomo di Londra (romanzo)

romanzo scritto da Georges Simenon
L'uomo di Londra
Titolo originaleL'Homme de Londres
Altri titoliL'inglese
Dieppe gare maritime cpa.jpg
AutoreGeorges Simenon
1ª ed. originale1934
1ª ed. italiana1934
Genereromanzo
Lingua originalefrancese

L'uomo di Londra (L'Homme de Londres) è un romanzo di Georges Simenon, scritto a Marsilly (nella Charente Marittima) nell'ottobre del 1933 e pubblicato in 23 puntate su "Le Journal" dal 18 dicembre 1933 al 9 gennaio 1934, quindi per la per la prima volta in volume da Arthème Fayard nel 1934. In italiano è uscito da Mondadori nel 1934, tradotto da Giorgio Monicelli come L'inglese, nel volume Il super-romanzo delle vacanze. Una nuova traduzione di Elena Cantini, con il titolo L'uomo di Londra è uscita presso lo stesso editore nel 1962 (nella collana "Romanzi di Simenon", n. 179), quindi, nella traduzione di Giorgio Pinotti presso Adelphi, nel 1999 ("gli Adelphi" n. 145).

Indice

TramaModifica

Louis Maloin è un ferroviere addetto agli scambi della stazione marittima Dieppe, cittadina francese che si affaccia su La manica. Una notte come tante, mentre dalla sua cabina di vetro scruta la banchina del porto, nota un uomo vestito di grigio che attende fumando una sigaretta. Un'altra figura giunge dal traghetto proveniente da Londra, e prima di scendere dall'imbarcazione lancia una valigetta all'uomo in grigio. Poco dopo nasce una colluttazione e l'uomo di Londra finisce per uccidere il suo compagno, mentre la valigetta cade in mare. L'assassino fugge e la valigetta viene recuperata da Maloin. Dopo averla aperta il ferroviere scopre che contiene un ingente somma di denaro. Maloin nasconde la valigetta nella cabina di vetro, sperando di non essere trovato dall'assassino e dalla polizia, che è alla ricerca delle banconote, rubate a un personaggio illustre inglese.

Adattamenti al cinematografoModifica

Edizioni italianeModifica

  • L'inglese, trad. di Giorgio Monicelli, in Il super-romanzo delle vacanze, Mondadori, luglio 1934
  • L'uomo di Londra, trad. di Elena Cantini, Mondadori ("Romanzi di Simenon" n° 179), Milano 1962
  • L'uomo di Londra, trad. di Giorgio Pinotti, Adelphi ("gli Adelphi" n° 145), Milano 1999 ISBN 978-88-459-1435-5

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura