Apri il menu principale

La collina del vento

romanzo scritto da Carmine Abate
La collina del vento
AutoreCarmine Abate
1ª ed. originale2012
Genereromanzo
Lingua originaleitaliano
AmbientazioneRossarco, Krimisa, Cirò, Cirò Marina
PersonaggiAlberto Arcuri
Michelangelo Arcuri
Arturo Arcuri
Paolo Orsi
Umberto Zanotti Bianco

La collina del vento è un romanzo del 2012 dello scrittore italiano Carmine Abate, vincitore del Premio Campiello 2012.[1] Lo scrittore afferma in un'intervista alla trasmissione Sottovoce, di aver completato il libro in 7/8 mesi.

Il romanzo è dedicato al padre dell'autore, scomparso nel 2011.

Indice

TramaModifica

Il celebre archeologo trentino Paolo Orsi si reca sulla collina del Rossarco, di proprietà della famiglia Arcuri, alla ricerca della mitica città di Krimisa. La campagna di scavi si tinge di giallo e gli Arcuri cominciano a scontrarsi con l'invidia violenta degli uomini, la prepotenza del latifondista locale e le intimidazioni mafiose.

AmbientazioneModifica

La storia narra le vicende della famiglia Arcuri nell'arco di un secolo, dal 1902 ai giorni nostri. La collina esiste veramente, e l'autore la colloca tra i comuni di Carfizzi e Cirò Marina. Così come esistono gli altri paesi citati nel romanzo come Cirò, San Nicola dell'Alto, Strongoli; e anche i luoghi come Punta Alice, il tempio di Apollo Aleo e il Castello Sabatini.

EdizioniModifica

NoteModifica

  1. ^ Premio Campiello, opere premiate nelle precedenti edizioni, su premiocampiello.org. URL consultato il 24 febbraio 2019.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura