La figlia del vento (film 1920)

film del 1920 diretto da George Fitzmaurice
La figlia del vento
Mae Murray in On with the Dance by George Fitzmaurice Film Daily 1920.png
Titolo originaleOn with the Dance
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1920
Durata70 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.33 : 1
film muto
Generedrammatico
RegiaGeorge Fitzmaurice
Soggettodal lavoro teatrale di Michael Morton
SceneggiaturaOuida Bergère
Casa di produzioneFamous Players-Lasky Corporation
FotografiaArthur C. Miller e Georges Benoît
ScenografiaWiard Ihnen
Interpreti e personaggi

La figlia del vento[1] (On with the Dance) è un film del 1920 diretto da George Fitzmaurice. La sceneggiatura di Ouida Bergère si basa su On With The Dance, un lavoro teatrale di Michael Morton andato in scena in prima al Theatre Republic di Broadway il 29 ottobre 1917[2][3].

Prodotto dalla Famous Players-Lasky Corporation, il film fu distribuito negli Stati Uniti dalla Paramount Pictures il 15 febbraio 1920.

TramaModifica

A New York, si intrecciano i destini di Sonia Varinoff, una ragazza del popolo russa, di Peter Derwynt, un architetto del sud, di Lady Jeane Tremelyn, un'aristocratica inglese, e di Jimmie Sutherland.

ProduzioneModifica

Girato nel Queens, ai Paramount Studios di Astoria, il film fu prodotto dalla Famous Players-Lasky Corporation.

DistribuzioneModifica

Il copyright del film, richiesto dalla Famous Players-Lasky Corp., fu registrato il 16 gennaio 1920 con il numero LP14660[3]. Il film - presentato da Adolph Zukor - fu distribuito dalla Paramount-Artcraft Pictures uscendo nelle sale statunitensi il 15 febbraio 1920. Nel Regno Unito, venne distribuito il 18 aprile 1921, mentre in Finlandia uscì il 18 marzo 1923.

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • (EN) The American Film Institute Catalog, Features Films 1911-1920, University of California Press, 1988 ISBN 0-520-06301-5

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema