La morte civile (opera teatrale)

opera teatrale scritta da Paolo Giacometti

La morte civile è un dramma di Paolo Giacometti del 1861.

La morte civile
Dramma in cinque atti
AutorePaolo Giacometti
Lingua originaleItaliano
AmbientazioneIn un grosso paese della Calabria ai tempi del cessato governo borbonico
Composto nel1861
Personaggi
  • Corrado
  • Il medico Arrigo Palmieri
  • Monsignor Abate Gioachino Ruvo
  • Don Fernando
  • Gaetano
  • Rosalia
  • Emma
  • Agata
 

Quest'opera, considerata la più significativa di Giacometti, è fortemente influenzata dall'esperienza coniugale del drammaturgo e tratta del tema del divorzio in maniera anticlericale. La morte civile ebbe un notevole successo e divenne cavallo di battaglia di celebri attori dell'epoca, quali Ermete Zacconi, Tommaso Salvini e Ermete Novelli.

Trama modifica

Dopo essere fuggito di prigione dove stava scontando un ergastolo per omicidio, Corrado si mette in cerca della moglie Rosalia e della figlia.

Le ritrova presso Arrigo Palmieri, un dottore presso il quale la moglie lavora. Dopo aver scoperto che Rosalia ha nascosto alla figlia la sua vera identità e che le ha fatto credere che Arrigo sia suo padre, decide di togliersi la vita.

Collegamenti esterni modifica

  Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro