Laburisti Croati - Partito del Lavoro

partito politico croato
Laburisti Croati - Partito del Lavoro
(HR) Hrvatski Laburisti - Stranka Rada
LeaderDragutin Lesar
StatoCroazia Croazia
Fondazione31 marzo 2010
IdeologiaPopulismo di sinistra,
Socialismo democratico.
CollocazioneSinistra[1]
CoalizioneCroazia in Crescita (2015 - 2016)
Gruppo parl. europeoSinistra Unitaria Europea - Sinistra Verde Nordica
Seggi Parlamento
0 / 151
 (2016)
Seggi Europarlamento
0 / 11
 (2014)
Sito webwww.laburisti.hr/

Laburisti Croati - Partito del Lavoro (in croato: Hrvatski Laburisti - Stranka Rada - HL-SR) è un partito politico croato di sinistra, fondato nel 2010.

StoriaModifica

I Laburisti Croati sono stati fondati il 31 marzo 2010 da Dragutin Lesar, deputato del partito di centro Partito Popolare Croato - Liberal Democratici. Alle prime elezioni a cui hanno partecipato, quelle parlamentari del 2011, hanno conquistato, con il 5,1% dei voti, sei deputati.

Alle elezioni europee del 2013 hanno ottenuto il 5,8% ed eletto un eurodeputato, Nikola Vuljanić, che siede nel gruppo della Sinistra Unitaria Europea - Sinistra Verde Nordica.[2]

ParlamentariModifica

DeputatiModifica

VII legislatura (2011-2015)
  1. Dragutin Lesar
  2. Mladen Novak - Nel 2015 aderisce a ORaH
  3. Nansi Tireli
  4. Zlatko Tušak - Nel 2015 aderisce a ORaH
  5. Branko Vukšić - Dal 2014 indipendente
  6. Nikola Vuljanić - Sostituito dal 2013 al 2015 da Nenad Pleše; dal 2015 indipendente
VIII legislatura (2015-2016)
  1. Tomislav Končevski
  2. Jaroslav Pecnik
  3. Nansi Tireli - Dal 2016 indipendente
IX legislatura (2016-2020)

Extraparlamentare

EuroparlamentariModifica

  1. Nikola Vuljanić (VII)

RisultatiModifica

Elezione Voti % Seggi
Parlamentari 2011 121.785 5,17
6 / 151
Europee 2013 42.750 5,77
1 / 12
Europee 2014 31.363 3,40
0 / 11
Parlamentari 2015 Coalizione
Croazia in Crescita
742.909 33,38
3 / 151
Parlamentari 2016 4.821 0,25
0 / 151
Europee 2019 Coalizione Amsterdam 55.829 5,20
0 / 11

NoteModifica

  1. ^ (EN) Wolfram Nordsieck, Croatia, in Parties and Elections in Europe, 2011. URL consultato il 9 marzo 2014.
  2. ^ Nikola VULJANIĆ, Parlamento europeo. URL consultato il 9 marzo 2014.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN305750361