Apri il menu principale
Lago Pradaccio
Lago Predaccio.jpg
Lago Pradaccio visto dal sentiero in prossimità della vetta del monte Aquila
Stato Italia Italia
Regione Emilia-Romagna Emilia-Romagna
Provincia Parma Parma
Coordinate 44°23′52.8″N 10°01′04.8″E / 44.398°N 10.018°E44.398; 10.018Coordinate: 44°23′52.8″N 10°01′04.8″E / 44.398°N 10.018°E44.398; 10.018
Altitudine 1 329 m s.l.m.
Dimensioni
Superficie 0,040 km²
Profondità massima m
Idrografia
Origine Glaciale
Mappa di localizzazione: Italia
Lago Pradaccio
Lago Pradaccio

Il lago Pradaccio è un lago parzialmente naturale, di origine glaciale, che si trova in provincia di Parma, ha un'estensione di 40000 m² e una profondità massima di 2 m.[1]

Indice

GeografiaModifica

Il lago, situato a 1.370 metri d'altitudine[1] nel comune di Corniglio, si trova nella parte occidentale del parco nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano all'interno della riserva orientata protetta Guadine Pradaccio. È collocato in un vallone dominato poco più a sud dal crinale sul quale svettano il monte Aquila (1779 m s.l.m) e il monte Brusà (1796 m s.l.m)[2], mentre il monte Sterpara funge da spartiacque con la zona del Lago Santo parmense e il monte Roccabiasca (1730 m.s.l.m) divide il vallone delle Guadine dalla valle di Badignana.

Di origine glaciale[3] il lago si presentava originariamente come un grande stagno dove dominavano le erbe palustri. In seguito, alcune sistemazioni eseguite dal Corpo Forestale hanno portato alla costruzione di una briglia artificiale che ha innalzato il livello delle acque del lago sino a conferirgli l'aspetto che possiede attualmente.[2]

Di forma circolare, il lago Pradaccio si estende su di una superficie considerevole che lo colloca al quarto posto per ordine di grandezza fra i laghi dell'appennino parmense[1], ma ,a dispetto di ciò, è poco profondo raggiungendo al massimo i 2 m di profondità massima con un valore medio ovviamente inferiore.[2]

Possiede un immissario che drena il crinale provenendo dalla zona del passo delle Guadine mentre l'emissario che si forma a valle della briglia artificiale è chiamato Parma di Francia o Parma delle Guadine e costituisce uno dei rami sorgentiferi minori del torrente Parma.[2]

Flora e faunaModifica

È presente una poco significativa copertura vegetale sulla sponda sud occidentale del lago, essa costituisce quello che resta della originale e ben più estesa popolazione di piante lacustri che dominavano lo specchio d'acqua prima della modifica eseguita dal corpo forestale dello Stato.[2]

Nel lago sono presenti tritone crestato (Triturus carnifex), il tritone alpestre (Triturus alpestris) e la rana temporaria (Rana temporaria)[3]

Raggiungere il lagoModifica

Essendo all'interno di una riserva naturale orientata, il lago è visitabile solo in gruppi guidati e accompagnati con prenotazione obbligatoria all'Ufficio Territoriale per le biodiversità di Parma[4]

È situato nel territorio del comune di Corniglio, è posto a circa 8 km da Bosco di Corniglio, e si raggiunge sia dalla A15 uscendo dal casello di Berceto sia percorrendo la strada provinciale 13 partendo da Langhirano[4]

NoteModifica

  1. ^ a b c Parco dei Cento Laghi: I laghi dell'appennino parmense
  2. ^ a b c d e Lagoni, su it.lakes.wikia.com. URL consultato il 20 settembre 2016.
  3. ^ a b Corpo Forestale dello Stato, Chi siamo - Servizi e Attività - Biodiversità - Aree protette - Guadine Pradaccio, su corpoforestale.it. URL consultato il 21 settembre 2016.
  4. ^ a b www.agraria.org, Riserva Naturale Guadine-Pradaccio - Emilia-Romagna, su www.agraria.org. URL consultato il 21 settembre 2016.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica