Laurie Hernandez

ginnasta statunitense
Laurie Hernandez
Laurie Hernandez 2016-08-04.jpg
Laurie Hernandez a Rio de Janeiro 2016
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 153 cm
Peso 48 kg
Ginnastica artistica Gymnastics (artistic) pictogram 2.svg
Specialità Trave
Società MG Elite Gymnastics
Carriera
Nazionale
2012-presenteStati Uniti Stati Uniti
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Rio de Janeiro 2016 Squadra
Argento Rio de Janeiro 2016 Trave
Pac Rim gymnastics.svg Pacific Rim Championships
Oro Everett 2016 Squadra
Dragon on red.svg Trofeo Città di Jesolo
Oro Jesolo 2016 Squadra
Oro Jesolo 2016 Trave
Argento Jesolo 2016 Volteggio
Bronzo Jesolo 2016 Individuale
USA Flag Map.svg USA Gymnastics National Championships
Bronzo St.Louis 2016 Individuale
Bronzo St.Louis 2016 Parallele
Bronzo St.Louis 2016 Trave
Bronzo St.Louis 2016 Corpo libero
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al agosto 2016

Lauren Zoe Hernandez, detta Laurie (New Brunswick (New Jersey), 9 giugno 2000), è una ginnasta statunitense, membro della nazionale statunitense di ginnastica artistica. È famosa per il suo estroso corpo libero.

Alle Olimpiadi di Rio ha vinto la medaglia d'oro con la squadra statunitense e si è laureata vice campionessa olimpica alla trave.

CarrieraModifica

Debutta a livello internazionale partecipando all'American Classic, dove arriva al secondo posto alla trave, sesta al corpo libero, ottava nel concorso individuale e alla trave. Compete poi ai Secret U.S. Classic, arrivando sesta al corpo libero e settima alla trave.

Grazie a questi risultati, si qualifica per i Visa Championships. Qui arriva ventunesima nel concorso individuale e alla trave, diciannovesima al volteggio e alle parallele, diciassettesima al corpo libero. Non viene inserita nella squadra nazionale junior, ma viene comunque invitata ad allenarsi con essa.

2013: Primi successiModifica

A febbraio compete ai WOGA Classic. Arriva seconda nel concorso individuale e terza alle parallele asimmetriche. A giugno, per avere maggiori esperienze in campo gara, compete ai Parkettes National Elite Qualifier e vince l'all-around.

A inizio luglio viene inserita nella squadra nazionale. Compete agli American Classic: vince l'oro al corpo libero, l'argento nel concorso individuale e il bronzo al volteggio e alla trave. Arriva settima alle parallele. Ai Secret U.S. Classic vince l'oro al corpo libero e arriva sesta nell'all-around.

Ai P&G Championships diventa vice-campionessa nazionale nel concorso individuale, alle parallele e al corpo libero; vince il bronzo alla trave e arriva quinta al volteggio.

Poco dopo i Nazionali, viene annunciata la sua partecipazione (insieme alla connazionale Bailie Key) ai Japan Junior International. Debutta quindi a livello internazionale vincendo il bronzo nel concorso individuale e al volteggio. Arriva quarta al corpo libero e sesta alla trave. A novembre partecipa ai Mexico Open, dove arriva prima con la squadra nazionale e vince l'argento nell'individuale, dietro a Bailie Key.[1]

2014: L'infortunioModifica

Laurie si infortuna durante un allenamento alla trave e non prende parte a tutti gli incontri internazionali primaverili. Viene comunque inserita nella lista delle partecipanti agli U.S. Classic e ai Campionati Nazionali, ma si infortuna nuovamente, questa volta al ginocchio.[2] Si opera poco dopo e torna ad allenarsi verso la fine di ottobre con l'obiettivo di partecipare alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016.

2015: Campionessa nazionaleModifica

Dopo l'infortunio torna a competere a livello internazionale al Trofeo Città di Jesolo, dove vince l'oro alle parallele, al corpo libero, nel concorso a squadre e individuale. A luglio partecipa agli U.S. Classic e vince nel concorso individuale, al volteggio, alle parallele; arriva terza alla trave e al corpo libero.

Si qualifica per i P&G Championships, dove diventa campionessa nazionale junior nel concorso individuale e alle parallele. Vince inoltre l'argento al corpo libero, il bronzo al volteggio e alla trave.[3] Grazie a questi risultati, viene selezionata per partecipare ai Japan Junior International dove vince l'oro nell'all-around, al volteggio, al corpo libero e l'argento a parallele e trave.

2016: Carriera SeniorModifica

Fa il suo debutto internazionale come ginnasta senior al Trofeo Città di Jesolo: vince l'oro con la squadra e alla trave, l'argento al volteggio e il bronzo al corpo libero. Ad aprile fa parte della squadra che partecipa ai Pacific Rim Championships e aiuta la squadra statunitense a vincere l'oro nel concorso a squadre. Si qualifica inoltre nella finale alle parallele, dove arriva quarta.

Ai P&G Championships vince quattro medaglie di bronzo: concorso individuale, parallele asimmetriche, trave e corpo libero.

L'8 e 9 luglio partecipa ai Trials Olimpici, l'ultima tappa per selezionare le ginnaste che parteciperanno alle Olimpiadi di Rio. Nella prima giornata di gara, con delle buonissime esecuzioni, Laurie arriva seconda nel concorso individuale (60.850): ottiene il punteggio più alto alla trave (15.500), il terzo punteggio più alto al corpo libero (15.300) e arriva dietro Simone Biles di un punto.[4]

Viene convocata per far parte della squadra americana alle Olimpiadi di Rio 2016. Durante la prima giornata di gare contribuisce a far qualificare la squadra statunitense al primo posto per il team Final e individualmente si qualifica per la finale alla trave. Durante la finale a squadre eseguendo dei buoni esercizi al volteggio, alla trave e al corpo libero contribuisce a far vincere la medaglia d'oro agli Stati Uniti. Nella finale alla trave con un punteggio di 15,333 vince la medaglia d'argento.

2018-2019Modifica

Nel 2018 annuncia di voler tornare alle competizioni di starsi allenando con l'obiettivo di entrare a far parte della squadra statunitense per le olimpiadi di Tokyo 2020. Nel 2019 alcuni video da lei stessa postati sui social mostrano che ha ripreso in mano i suoi vecchi esercizi al corpo libero e alla trave migliorandoli e aggiungendo elementi, inoltre sta allenando alcuni elementi alle parallele asimmetriche.

NoteModifica

  1. ^ Lauren Hernandez USA Gym, su usagym.org.
  2. ^ Laurie Hernandez Out with an Injury, su beamdreams.com, 31 gennaio 2014.
  3. ^ 2015 U.S. Championships Results, su thegymter.net, 24 agosto 2015.
  4. ^ 2016 U.S. Olympic Trials - Women Day 1 (PDF), su gymnasticsresults.com, 8 luglio 2016. URL consultato il 9 luglio 2016 (archiviato dall'url originale il 15 agosto 2016).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN5269148209335000460000 · LCCN (ENno2016159567 · WorldCat Identities (ENno2016-159567