Apri il menu principale

La lavorazione mineraria, altrimenti conosciuta come utilizzo minerario, è la pratica di estrarre minerali di valore dai loro giacimenti. Le lavorazioni di trattamento dell'industria mineraria di solito uniscono un numero di operazioni settoriali per liberare, concentrare e classificare i minerali utilizzando proprietà e processi fisici.

Molti impianti incorporeranno anche procedimenti idrometallurgici o priometallurgici come parte di un'operazione metallurgica estrattiva. Il procedimento minerario riguarda la manipolazione di pezzature dalle dimensioni di una particella tramite frantumazione e macinazione del giacimento. Unita ad operazioni settoriali di classificazione delle pezzature, quest'area è spesso definita comminuzione.

Indice

ComminuzioneModifica

La comminuzione si intende l'insieme delle operazioni aventi lo scopo di realizzare una riduzione dimensionale dei corpi solidi di una certa dimensione. Fanno perciò parte della comminuzione i processi di frantumazione (fino all'ordine del millimetro) e macinazione (fino all'ordine del micron). I procedimenti di frantumazione e di macinazione vengono utilizzati in combinazione con i procedimenti di classificazione.

ClassificazioneModifica

Le particelle fini e rozze vengono separate utilizzando schermi statici o di sconvolgimento, gas cicloni, idrocicloni, vagli rotativi o classificatori fluidificati.

FlottazioneModifica

La flottazione si ottiene quando delle particelle vengono separate in base al loro potenziale di superficie. Le particelle idrofobiche vengono riportate in superficie tramite bolle, mentre le particelle idrofiliche vengono scaricate tramite canali di scarto. Alcune particelle minerarie sono naturalmente idrofobe, mentre altre richiedono addizioni reagenti specifiche per cambiare il loro potenziale di superficie. I giacimenti di ossido, come di spodumene e di tantalite possono essere trattate usando acido ossalico installati sui collettori. I giacimenti di solfato possono essere bonificate usando collettori di tipologie usando xantato o ditiofosfato.

Concentrazione del pesoModifica

Le particelle possono essere classificate in base al loro peso specifico. I procedimenti di concentrazione del peso comprendono:

  • Separazione tramite mezzi pesanti o densi
  • Tavole di scuotimento, come il tavolo wilfely
  • Spirali
  • Concentratori per coppe centrifughe
  • Concentratori per alesatrici

Separazione elettrostaticaModifica

Le particelle che non conducono mantengono una carica elettrostatica indotta elettricamente e rimangono perciò attaccate ad un tamburo carico. Le particelle che conducono non mantengono la carica elettrostatica e quindi cadono dal tamburo, in questo modo si possono separare minerali quali l'ilmenite e il rutilo.

Separazione magneticaModifica

I minerali quali la magnetite e la pirrotite sono naturalmente magnetici e quindi possono essere separati da particelle non magnetiche utilizzando magneti duri.

  Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria