Lechkhumi

provincia nella regione del Racha-Lechkhumi

Lechkhumi (georgiano: ლეჩხუმი Lečxumi) è una provincia storica situata nella Georgia nord-occidentale[1] che comprende l'area lungo il medio bacino dei fiumi Rioni e Tskhenistskali a anche la valle fluviale del Lajanuri. Adesso parte della regione del Racha-Lechkhumi e Kvemo Svaneti corrisponde grosso modo all'attuale distretto di Tsageri come pure a parte dei distretti di Tsq'altubo e Ambrolauri. Lechkhumi confina con la Mingrelia a ovest, Svaneti a nord, Racha a est e Imereti a sud.

Lechkhumi
regione storica
ლეჩხუმი
Localizzazione
StatoGeorgia Georgia
Territorio
Coordinate42°38′59″N 42°45′35″E / 42.649722°N 42.759722°E42.649722; 42.759722 (Lechkhumi)
Superficie722 km²
Abitanti
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+4
Cartografia
Lechkhumi – Localizzazione
Lechkhumi – Localizzazione
Attuale divisione amministrativa della Georgia

La regione è stata abitata fin dal periodo neolitico e venne successivamente dominata dalla cosiddetta cultura colchica. La prima storia documentata dell'area risale all'alto medioevo. Le fonti storiche contemporanee chiamano il territorio Takveri[2], un nome che venne ad essere gradualmente rimpiazzato dal termine Lechkhumi. La provincia viene di solito identificata con la Scymnia[3][4] menzionata da Procopio (VI secolo d.C.) come una dipendenza dei re Lazici[5]. Dentro lo stato feudale georgiano unificato (tra l'XI e il XV secolo), Takveri/Lechkhumi venne di conseguenza subordinata ai duchi (eristavi) di Svaneti e Racha. Alla caduta del Regno di Georgia, la provincia finì sotto il dominio del Regno di Imereti, nel 1455. Attraverso l'incessante guerra feudale, i nobili della famiglia Chikovani (Chikvani) furono alla fine i vincitori, diventando loro stessi dei signori semi-indipendenti di Lechkhumi (georgiano: Lechkhumis Tavi). Nel 1714, Begian Cikovani divenne principe della Mingrelia assumendo il nome dinastico di Dadiani. In questo modo, i due stati georgiani occidentali furono unificati dai principi di Mingrelia.

Re Solomone II di Imereti (1792-1810) tentò in diverse occasioni, sebbene senza successo, di portare la regione sotto il governo imerezio. L'impero russo, intervenendo dal fronte mingreliano, provocò la caduta del regno di Solomone e l'incorporazione della Mingrelia nell'impero zarista come un'entità autonoma. Nel 1857, le autorità russe abolirono il principato di Mingrelia e Lechkhumi divenne una parte della Guberniya di Kutais. Dal 1867 al 1930, insieme alla confinante Svaneti, venne a formare la regione di Lechkhumi Mazra.

NoteModifica

  1. ^ About Lechkhumi, su georgiantravelguide.com. URL consultato il 10 febbraio 2021.
  2. ^ encyclopedia2.thefreedictionary.com, https://encyclopedia2.thefreedictionary.com/Takveri. URL consultato il 10 febbraio 2021.
  3. ^ tourguide.ge, https://tourguide.ge/places-to-visit/georgia/racha-lechkhumi/. URL consultato il 10 febbraio 2021.
  4. ^ Full text of "L 217 Procopius V History Of The Wars 7.36 8. ( Gothic War)" (TXT), su archive.org. URL consultato il 10 febbraio 2021.
  5. ^ The Seven Great Monarchies, su gutenberg.org. URL consultato il 10 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2018).

Voci correlateModifica


Altri progettiModifica

  Portale Georgia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Georgia