Apri il menu principale
Una locanda in Romania.

La locanda è una struttura sia ristorativa che ricettiva.

Indice

EtimologiaModifica

Il termine locanda deriva dal Latino locare che tradotto significa allocare, affittare. Il gerundivo di locare, ovvero locandus, al femminile singolare diventa locanda, ossia che è da affittare. Il senso odierno del termine è più ampio: casa in cui i forestieri alloggiano, pagando una data somma. Posto in cui alloggiare durante la notte

Cenni storiciModifica

Le locande si svilupparono in Europa quando gli antichi romani costruirono, secoli fa, il loro sistema stradale.

Le locande erano molto frequentate dai viaggiatori del Grand Tour che ne danno descrizioni dettagliate nei loro libri. Tra essi ricordiamo sia il francese Alexandre Dumas che il tedesco Goethe.

CaratteristicheModifica

Nella locanda è possibile mangiare prodotti tipici e locali del luogo, così come in una comune trattoria, ed è possibile avere una stanza per il pernottamento. Il livello di comfort rispetto ad un albergo però è generalmente inferiore.

La sua evoluzione moderna ha portato all'albergo con ristorante, anche se a dire il vero la locanda è più simile ad una trattoria con camere per dormire.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4071600-4 · NDL (ENJA00572391
  Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia