Apri il menu principale
Longhorn del Texas
Specie bovina
Texas Longhorn cow.jpg
Una femmina di Longhorn del Texas
Localizzazione
Zona di origine penisola iberica
Diffusione Texas
Aspetto
Mantello colore diversificato
Allevamento
Utilizzo da carne

Il Longhorn del Texas (in inglese Texas Longhorn) è una razza bovina, uno dei simboli del Texas.

Indice

StoriaModifica

Questa razza ha origine da dei bovini iberici portati nelle Isole Caraibiche dai primi esploratori tra fine XV e inizio XVI secolo. Da qui vennero introdotti in Messico, dove aumentò il numero di bovini e di allevamenti e da cui si espansero negli attuali Stati Uniti sud-occidentali. I longhorn ebbero un ruolo importante per i colonizzatori europei, perché fonti di cibo, pelle, sego e forza lavoro, e con le incursioni che uccisero le popolazioni indigene avevano grandi spazi aperti in cui vivere liberamente.

Nel XIX secolo i coloni radunarono i longhorn bradi per ricavare più risorse, oltre ad introdurre altre razze più grasse. I bovini del Texas persero di popolarità perché le corna li rendevano scomodi da trasportare e a fine XIX secolo, in seguito ad incroci e a riduzione di numeri, erano a rischio di estinzione. Nonostante gli sforzi per conservare la razza, nel 2015 i numeri sono ancora bassi e la Livestock Conservancy classifica questa razza come criticamente a rischio.[1]

CaratteristicheModifica

 
Esemplare adulto sellato di Longhorn

Conosciuti per le sue caratteristiche corna, che possono giungere sino a 1,2 m di lunghezza, con apici di 1,8 o 2,0 m, i Longhorns del Texas sono noti anche per la loro colorazione estremamente diversificata e per il loro alto valore. Hanno inoltre una buona capacità di vivere in ambienti difficili, un peso che può andare dai 350 kg ai 550 kg e la carne ha un sapore intenso che rispecchia l'origine selvatica.[1] Uno di questi animali può essere venduto in asta per 40.000 dollari, mentre il record fu di $ 170.000[2].

NoteModifica

  1. ^ a b Razza bovina Texas Longhorn, su fondazioneslowfood.com. URL consultato l'11 gennaio 2019.
  2. ^ (EN) John Herskovitz, Texas Returns to Passion of the Longhorn, Reuters. URL consultato il 26 novembre 2004 (archiviato dall'url originale il 13 febbraio 2005).

BibliografiaModifica

  • Will C. Barnes, Wichita Forest Will Be Lair of Longhorns, The Cattleman, April 1926.
  • Dan Kilgore, Texas Cattle Origins, The Cattleman, January 1983.
  • James Westfall Thompson, History of Livestock Raising in the United States, 1607-1860 Washington: U.S. Department of Agriculture, 1942.
  • James Frank Dobie, The Longhorns Austin, Texas: University of Texas Press, 1980 ISBN 0-292-74627-X.
  • Don Worcester, The Texas Longhorn: Relic of the Past, Asset for the Future, College Station: Texas A&M University Press, 1987 ISBN 0-89096-625-7.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica