Love Locked Out

dipinto di Anna Lea Merritt
Love Locked Out
Anna Lea Merritt-Love locked out.jpg
AutoreAnna Lea Merritt
Data1890
Tecnicaolio su tela
Dimensioni145×93×11 cm
UbicazioneTate Britain, Londra

Love Locked Out è un dipinto ad olio di Anna Lea Merritt, esposto per la prima volta alla Royal Academy of Arts nel 1890; divenne il primo quadro di un'artista donna acquistato per la collezione nazionale britannica attraverso il lascito di Francis Leggatt Chantrey.

Eva presa dal rimorso, 1895.

Il soggetto è Cupido, o Amore, raffigurato come un bambino nudo che cerca invano di aprire la porta di un mausoleo. I suoi sforzi sono vani; una lampada vuota rovesciata in terra e la luce dell'alba sembrano suggerire che i tentativi si siano protratti tutta la notte.[1]

Il primo dipinto dell'artista raffigurante un nudo, Eva presa dal rimorso, si era scontrato con recensioni negative dopo aver vinto una medaglia alla Royal Academy nel 1885[2]; questo, invece, che venne realizzato come memoriale del marito scomparso tre mesi dopo il loro matrimonio, venne accolto favorevolmente nonostante raffigurasse un modello nudo e questa volta di sesso maschile, un argomento controverso per le artiste donne di quel tempo[2]. Merritt riuscì a evitare la censura scegliendo un bambino, piuttosto che un adulto, come modello, a differenza di quanto aveva fatto con la Eva presa dal rimorso[3].

Il dipinto è stato posto in relazione all'opera di William Holman Hunt La luce del mondo, uno dei più famosi quadri di soggetto religioso di un autore inglese del XIX secolo[4]

Poiché si tratta di uno dei lavori più notevoli creati da un pittore americano, Love Locked Out è stato incluso nel catalogo del 1905 intitolato Women Painters of the World[5]. Il nome del dipinto è stato anche ripreso per il titolo delle memorie di Anna Lea Merritt, edite da Galina Gorokhoff nel 1982[6].

NoteModifica

  1. ^ (EN) S. E. Chambers, Anna Lea Merritt's "Love Locked Out", su bhag.net. URL consultato il 13 marzo 2017.
  2. ^ a b Meaghan E. Clarke, Merritt, Anna Massey Lea (1844–1930), 2004, 63111.
  3. ^ Love Locked Out, su Tate Britain. URL consultato l'11 marzo 2017.
  4. ^ Love Locked Out, su The Victorian web. URL consultato l'11 marzo 2017.
  5. ^ (EN) Walter Shaw Sparrow, Women painters of the world, from the time of Caterina Vigri, 1413–1463, to Rosa Bonheur and the present day, London, The Art and Life Library, Hodder & Stoughton, 27 Paternoster Row, 1905, pp. 77 & 139.
  6. ^ Galina Gorokhoff, Love locked out: the memoirs of Anna Lea Merritt with a checklist of her works, Museum of Fine Arts of Boston, 1982.

Collegamenti esterniModifica