Lucio Emilio Lepido Paolo (console 34 a.C.)

politico romano
Lucio Emilio Lepido Paolo
Nome originaleLucius Aemilius Lepidus Paulus
Nascitaca. 77 a.C.
Morte14 a.C.
GensAemilia
Consolato34 a.C.

Lucio Emilio Lepido Paolo o Paolo Emilio Lepido (77 a.C. circa – 14 a.C. circa) è stato un politico romano, console suffetto nel 34 a.C. e censore nel 22 a.C..

BiografiaModifica

Figlio dell'omonimo Lucio Emilio Lepido Paolo (console nel 50 a.C.), era nipote di Lepido, triumviro insieme ad Ottaviano e Marco Antonio.

In prime nozze sposò Cornelia Scipione, da cui ebbe tre figli:

Dopo la morte della prima moglie, sposò Claudia Marcella Minore (vedova di Marco Valerio Messalla Appiano) da cui ebbe, forse, un figlio: Paolo Emilio Regillo, questore al tempo di Tiberio[1].

Paolo morì per cause sconosciute nel 14 a.C.

Carriera politicaModifica

Paolo fu console suffectus nel 34 a.C. e ricoprì la censura nel 22 a.C. (con Lucio Munazio Planco).

NoteModifica

  1. ^ ILS 949