Apri il menu principale

Luigi Carpaneda

schermidore italiano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo politico, vedi Luigi Carpaneda (politico).
Luigi Arturo Carpaneda
Luigi Carpaneda.jpg
Nazionalità Italia Italia
Scherma Fencing pictogram.svg
Specialità Fioretto
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Melbourne 1956 Fioretto sq.
Argento Roma 1960 Fioretto sq.
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Oro Roma 1955 Fioretto sq.
Bronzo Parigi 1957 Fioretto sq.
Statistiche aggiornate al 25 giugno 2009

Luigi Arturo Carpaneda (Milano, 28 novembre 1925Milano, 14 dicembre 2011[1]) è stato uno schermidore italiano, vincitore di una medaglia d'oro ed una medaglia d'argento nella scherma ai giochi olimpici.

BiografiaModifica

Reduce alpino della 4ª Divisione alpina "Monterosa" della RSI (Battaglione Tirano - 11ª Compagnia), e Presidente dell'Associazione degli Appartenenti alla Divisione Alpina Monterosa dal 26 settembre 2009, era di professione ingegnere.

Ai giochi olimpici di Melbourne si aggiudicò l'oro nel fioretto maschile a squadre, con Edoardo Mangiarotti, Manlio Di Rosa, Giancarlo Bergamini, Antonio Spallino e Vittorio Lucarelli. Alle seguenti Olimpiadi di Roma la squadra azzurra, composta da Carpaneda, Mangiarotti, Alberto Pellegrino, Mario Curletto ed Aldo Aureggi, venne superata dalla Russia e si aggiudicò la medaglia d'argento.

Carpaneda vinse anche il titolo mondiale a squadre nel fioretto maschile (Roma, 1955) ed il bronzo a squadre (Parigi, 1957). Divenne presidente della Società del Giardino di Milano e consigliere della Federazione Italiana Scherma.

Appassionato velista, vinse la Three Quarter Ton cup con il suo Botta Dritta nel 1981, fu presidente della commissione Altomare della Federazione Italiana Vela e fu per cinque volte capitano della squadra italiana all'Admiral's Cup. Fu infine presidente onorario di Mascalzone Latino.

Sposò Milly Suvini. Ha perduto la vita a dicembre 2011 all'età di 86 anni, travolto da un'auto di fronte alla sua casa di Milano, in piazza Principessa Clotilde.

NoteModifica

  1. ^ Milano, muore travolto da auto un ex olimpionico della Scherma, in La Repubblica ed. Milano, 14 dicembre 2011. URL consultato il 14 dicembre 2011.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica