Luigi Molino (musicista)

Arpista, violinista, compositore e direttore d'orchestra italiano

Luigi Alessandro Giovenale Molino (Fossano, 6 maggio 176224 agosto 1846) è stato un arpista, violinista, compositore e  direttore d'orchestra italiano.

BiografiaModifica

Violinista nell'orchestra del Teatro Regio di Torino, nel 1798 successe al suo maestro Gaetano Pugnani nel posto di direttore della medesima orchestra. Nel 1809 si trasferì a Parigi dove svolse attività di concertista e insegnante di arpa e violino, facendo stampare sue composizioni da camera. Nel 1823 diresse la prima dell'opera Didone abbandonata di Saverio Mercadante al Teatro Regio di Torino, ma nello stesso anno, colpito da sordità, abbandonò l'attività musicale per dedicarsi al commercio[1][2][3][4][5].

OpereModifica

Composizioni musicali di Luigi Molino, il materiale delle quali attualmente risulta reperibile; partiture o parti a stampa se non altrimenti specificate.

  • Serenata per arpa, clarinetto e fagotto (copia manoscritta conservata presso la biblioteca dell'Accademia Filarmonica Romana).
  • Sinfonia (copia manoscritta conservata presso il Museo della Moravia di Brno).
  • Fra tutte pene; aria per soprano con accompagnamento di clavicembalo (copia manoscritta conservata presso il Fondo musicale Giuseppe Greggiati di Ostiglia).
  • Serenate: trio in la minore per violino, viola e chitarra (copia manoscritta, idem).
  • Variazioni per arpa (s.l., s.d.).
  • Sonate pour le clavecin ou forte-piano avec violon (Torino, 1798 ca.).
  • Trois ariettes italiennes avec accompagnement de harpe ou piano (Torino, 1807 ca.).
  • La grazie messaggere di Giove cantata per musica da eseguirsi nel Teatro imperiale li 26 gennajo 1811 (libretto a stampa: Torino, 1811).
  • Inno e cantata del cittadino Vincenzo Marenco (libretto a stampa: Torino, s.d.).
  • Premier concerto pour la harpe avec accompagnement de 2 violons, alto, et basse, 2 cors et 2 clarinettes, op.1 (Parigi, s.d.).
  • Fantaisie pour la harpe avec accompagnement de violon, basse ou basson obligé, op.10 (c.s.).
  • Grande sonate pour la harpe avec accompagnement de violon obligé, op.11 (c.s.).
  • Deux nocturne en trio pour harpe ou piano, violon et violoncello - sur les plus jolis motifs de Rossini (c.s.).
  • Trois duos concertans pour deux violons dédiés à Monsieur Viotti, op.13 (Parigi, 1821 ca.).
  • Grande sonate pour harpe avec violon obligé, op.14 (Parigi, 1816 ca.).

NoteModifica

  1. ^ Catalogo SBN, François-Joseph Fétis, Biographie universelle des musiciens et bibliographie générale de la musique, Tome 6: LA-MY (Bruxelles, 1840).
  2. ^ Catalogo SBN, Arnaldo Bonaventura, Storia del violino, dei violinisti e della musica per violino (Milano, 1925).
  3. ^ Catalogo SBN, la voce Molino (Mollino) del Dizionario enciclopedico universale della musica e dei musicisti, diretto da Alberto Basso (Torino, 1983-).
  4. ^ Catalogo SBN, Mirella Vita, La musica italiana per arpa (Bologna, 1989).
  5. ^ Catalogo SBN, Prefazione di Anna Pasetti per l'edizione di Sonata op. 14 per violino e arpa (Paris, 1816 ca.) / Luigi Molino (Bologna, 1999).

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN42701570 · ISNI (EN0000 0000 3840 3084 · LCCN (ENno92002306 · GND (DE121720616 · CERL cnp00440805 · WorldCat Identities (ENlccn-no92002306