Lupo di Limoges

San Lupo
Saint-Germain-de-Belvès église vitrail choeur.JPG
San Lupo nella vetrata della chiesa di Saint-Germain-de-Belvès
 
Morte22 maggio 632
Venerato daTutte le Chiese che ammettono il culto dei santi
Ricorrenza22 maggio
Lupo di Limoges
vescovo della Chiesa Cattolica
Ostensions Limoges 2016-15.jpg
La cassa con i resti di san Lupo durante unꞌostensione (2016) a Limoges
 
Incarichi ricopertiVescovo di Limoges
 
Consacrato vescovo12 maggio 614
Deceduto22 maggio 637
 

Lupo di Limoges (... – Limoges, 22 maggio 637) è stato un vescovo e santo franco.

Fu prete e poi vescovo di Limoges dal 614 al 637. La sua memoria liturgica cade il 22 maggio.

BiografiaModifica

Secondo la leggenda, da prete fu incaricato della sorveglianza alla tomba di san Marziale[1], la cui venerazione condusse poi alla costruzione della chiesa di San Salvatore, che diverrà poi l'Abbazia di San Marziale a Limoges. Sotto il regno di Clotario II fu scelto come vescovo ma rifiutò la carica; fu allora che egli avrebbe guarito il figlio del re, che lo avrebbe nominato vescovo nel 614[1]. Partecipò alla creazione dellꞌAbbazia dei Santi Pietro e Paolo a Solignac, fondata da santꞌEligio nel 631[1]. Morì il 22 maggio 637.[2] Fu sepolto nella basilica di San Marziale, ove rimase fino al 1158, quando i suoi resti furono posti in un reliquiario nella chiesa di Saint-Michel-des-Lions a Limoges[1]. Una confraternita maschile, la Confraternita di san Lupo[3] è garante del culto del santo e partecipa alle ostensioni nelle quali la cassa contenente le reliquie del santo viene portata in processione.

NoteModifica

  1. ^ a b c d « Loup de Limoges » Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive. sul sito Martyrs et Saints, consultato il 9 maggio 2015.
  2. ^ Lupo di Limoges, in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it.
  3. ^ (PDF) Confrérie Saint Loup, pp. 23-24, sul sito della Confraternita dei penitenti.

Collegamenti esterniModifica

  • Lupo di Limoges, in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it.