Concentrazione minima alveolare

(Reindirizzamento da MAC (anestesiologia))

La concentrazione minima alveolare o MAC (acronimo dell'espressione inglese Minimum alveolar concentration) è un parametro, utilizzato in anestesiologia, che indica la concentrazione minima di un anestetico generale inalatorio (protossido di azoto N2O, alotano, enflurano, isoflurano, desflurano, sevoflurano) negli alveoli polmonari, ad una pressione di 1013 hPa (o 1 atm), che consente di inibire la reazione motoria al dolore nel 50% dei pazienti di 40 anni di età. Quando ciò avviene, si dice che la MAC è uguale ad 1.

Il valore di MAC modifica

Il “valore di MAC” (o xMAC) è una percentuale volumetrica, specifica per i vari anestetici generali inalatori, relativamente alla miscela anestetica erogata dal ventilatore, che aiuta nella somministrazione permettendo di confrontarne la potenza. Infatti, a seconda della potenza dell'agente utilizzato, una MAC uguale ad 1 è ottenuta con una percentuale volumetrica differente, espressa dal xMAC specifico di quell'agente.

Valori di MAC
per MAC = 1
N2O 105 vol. %
Alotano 0,77 vol. %
Isoflurano 1,15 vol. %
Enflurano 1,7 vol. %
Sevoflurano 2,1 vol. %
Desflurano 6,65 vol. %

La xMAC decresce con l'aumentare dell'età del soggetto. Il calcolo più utilizzato è quello che segue l'equazione di Mapleson, che si riferisce a pazienti di età superiore ad 1 anno:[1][2]

 

Note modifica

  1. ^ W W Mapleson, Effect of age on MAC in humans: a meta-analysis, in British Journal of Anaesthesia, vol. 76, n. 2, 1996-02, pp. 179–185, DOI:10.1093/bja/76.2.179. URL consultato il 29 marzo 2022.
  2. ^ (EN) R. W. D. Nickalls e W. W. Mapleson, Age-related iso-MAC charts for isoflurane, sevoflurane and desflurane in man†, in British Journal of Anaesthesia, vol. 91, n. 2, 1º agosto 2003, pp. 170–174, DOI:10.1093/bja/aeg132. URL consultato il 29 marzo 2022.