Apri il menu principale
Madeleine Dean
Madeleine Dean, official portrait, 116th Congress.jpg

Membro della Camera dei Rappresentanti - Pennsylvania, distretto n.4
Durata mandato 3 gennaio 2019 - In carica
Predecessore Scott Perry

Membro della Camera dei rappresentanti della Pennsylvania, distretto n.153
Durata mandato 24 aprile 2012 - 3 novembre 2018

Dati generali
Partito politico Democratico
Tendenza politica progressista

Madeleine Dean (Glenside, 6 giugno 1959) è una politica statunitense, membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato della Pennsylvania.

Indice

BiografiaModifica

Ultima di sette figli[1], la Dean studiò alla La Salle University e dopo la laurea in giurisprudenza divenne avvocato, fondò un proprio studio legale e insegnò all'università; fu inoltre consulente dell'azienda del marito P.J. Cunnane, produttore di biciclette[2]. Attiva politicamente con il Partito Democratico fin da ragazza, conobbe il marito mentre entrambi erano volontari per la campagna di Joe Hoeffel, all'epoca membro della legislatura statale[3]; dal matrimonio con Cunnane ebbe tre figli maschi[1].

La Dean rivestì diverse cariche pubbliche: fu commissario di Abington e nel 2012 fu eletta all'interno della Camera dei rappresentanti della Pennsylvania, la camera bassa della legislatura statale[4]. Nel 2015 il governatore della Pennsylvania Tom Wolf la nominò membro della Pennsylvania Commission for Women, un comitato impegnato sui temi delle pari opportunità[5].

Nel 2017 la Dean si candidò alla carica di vicegovernatore della Pennsylvania[6], ma abbandonò la competizione alcuni mesi dopo per candidarsi invece alla Camera dei Rappresentanti[7]. Nelle primarie democratiche, la Dean sconfisse due candidati tra cui lo stesso Hoeffel per cui anni prima aveva lavorato[8] e al termine della campagna elettorale sconfisse anche l'avversario repubblicano nelle elezioni generali, divenendo così deputata[1].

La tornata elettorale in cui si affermò la Dean fu storica per la Pennsylvania, in quanto la delegazione congressuale dello stato era da anni costituita da diciotto deputati uomini e nella storia solo altre sette donne erano state inviate al Congresso in rappresentanza della Pennsylvania[9]; nel 2018 insieme alla Dean vennero elette altre tre donne in rappresentanza di altri tre distretti congressuali (Mary Gay Scanlon, Chrissy Houlahan e Susan Wild), in quella che fu definita la vittoria delle "Fab Four"[10][11].

Ideologicamente Madeleine Dean si configura come una democratica progressista.

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Democrat Madeleine Dean wins Pa.’s new-look Fourth Congressional District, The Philadelphia Inquirer. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  2. ^ (EN) MADELEINE DEAN, Pennsylvania House of Representatives. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  3. ^ (EN) Madeleine Dean for United States Congress, mad4pa.com. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  4. ^ (EN) Path of service that began at 18 leads Madeleine Dean to halls of Congress, whyy.org. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  5. ^ (EN) Governor Wolf Names New Members to the Pennsylvania Commission for Women, governor.pa.gov. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  6. ^ (EN) State Rep. Madeleine Dean to run for lieutenant governor, The Philadelphia Inquirer. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  7. ^ (EN) Suburban Philly lawmaker drops lieutenant governor bid to run for Congress, PennLive. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  8. ^ (EN) Madeleine Dean wins Democratic primary in Pa. 04, The Philadelphia Inquirer. URL consultato il 16 gennaio 2019.
  9. ^ (EN) After another ‘Year of the Woman,’ how close is Pa. to gender parity in politics? (Not very), The Philadelphia Inquirer. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  10. ^ (EN) In the Midterm Elections, Four Women Win in Pennsylvania, The New Yorker. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  11. ^ (EN) The Fab Four: Pennsylvania's Newly-Elected Congresswomen, NBC. URL consultato il 17 gennaio 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica