Madonna of the Streets (film 1924)

film del 1924 diretto da Edwin Carewe
Madonna of the Streets
Madonna of the Streets 1924 Lobby Card.jpg
Titolo originaleMadonna of the Streets
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1924
Durata80 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,33:1
film muto
Generedrammatico
RegiaEdwin Carewe

Wallace Fox (assistente regista)

Soggettodal romanzo The Ragged Messenger di William Babington Maxwell
SceneggiaturaFrank Griffin (adattamento)

Fanny Hatton e Frederic Hatton (didascalie)

ProduttoreEdwin Carewe
Casa di produzioneEdwin Carewe Productions
FotografiaRobert Kurrle
ScenografiaJohn D. Schulze (John DuCasse Schulze])
Interpreti e personaggi

Madonna of the Streets è un film muto del 1924 diretto da Edwin Carewe. La sceneggiatura si basa su The Ragged Messenger, romanzo di William Babington Maxwell pubblicato a Londra nel 1904[1].

TramaModifica

John Morton, un reverendo che vuole diffondere il più possibile la parola di Cristo, eredita dallo zio una considerevole fortuna. Non passa molto tempo che Morton si sposa, vittima del fascino di Mary Carlson. Ma questa, con raccapriccio, si rende conto che il marito usa il denaro dell'eredità per le sue opere caritatevoli. Il marito, dal canto suo, scopre che non solo la moglie gli è stata infedele, ma che è stata pure l'amante dello zio e che l'ha sposato per entrare in possesso dell'eredità che lei è convinta toccarle di diritto. Morton butta fuori di casa sia la moglie che il segretario infedele. Ma, qualche anno più tardi, si ricrede, pensando di essere stato troppo duro con Mary. Così, quando rivede la moglie in una casa per donne perdute, si riconcilia con lei e la riaccoglie a casa.

ProduzioneModifica

Il film fu prodotto dalla Edwin Carewe Productions.

DistribuzioneModifica

Il copyright del film, richiesto dalla Edwin Carewe Productions, fu registrato il 7 ottobre 1924 con il numero LP20639[1][2]. Distribuito dalla First National Pictures e presentato da Edwin Carewe, il film uscì nelle sale cinematografiche statunitensi il 19 ottobre 1924[3].

Non si conoscono copie ancora esistenti della pellicola che viene considerata presumibilmente perduta[2].

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema