Malekeh Jahan

Malekeh Jahan
Malekeh Jahan 1.jpg
Amirzadi
Nascita Teheran, Iran, 1291 H /1875 d.C
Morte Sanremo, Italia, 1363 H/1947 d.C
Sepoltura Santuario Imam Hussein, Kerbela, Iraq
Dinastia Qajar
Padre Kamran Mirza Na'eb-Saltaneh
Madre Sorour ol-Dowleh Qajar
Consorte Mohammad Ali Qajar
Religione Islam sciita

Malekeh Jahan (persiano: ملکه جهان‎‎; Teheran, 1875? – Sanremo, 1947), Regina del Mondo[1] è stata una sovrana persiana della dinastia Qajar[2].

BiografiaModifica

Figlia del principe Kamran Mirza Na'eb-Saltaneh [3] (1855-1927) e della principessa Sorour ol-Dowleh Qajar (? - ?), nipote di Nasser al-Din Shah Qajar. È stata consorte reale dello Scià Mohammad Ali Qajar (1853-1907) e madre di Ahmad Qajar, l'ultimo Scià di Persia della Dinastia Qajar.

Nel 1923, Malekeh Jahan venne inviata in esilio con la sua famiglia, dove si dedicarono a un "Gran Tour" in Europa per poi stabilirsi a Sanremo con il marito. I figli si divisero tra Svizzera e Inghilterra. Nel 1925, Reza Khan venne proclamato Scià dando inizio' alla Dinastia Pahlavi. Durante gli anni dell'esilio, Malekeh Jahan scrisse un libro di preghiere dal nome "Borhan-ol-Iman (Prova di fede)"[4].

Titoli ed OnorificenzeModifica

  • Consorte reale Shahzadeh Khanoum[5]
  • Consorte ufficiale (in persiano: Sīḡa to ʿAqdī)
  • Regina Madre (in persiano: Walida Shah o Umm al-Khakan)

BibliografiaModifica

  • Mounia Chekhab-Abudaya, Qajar Women: Images of Women in 19th-century Iran, Silvana Publisher, 2016, p. 183.
  • Lois Beck e Guity Nasha, Women in Iran from 1800 to the Islamic Republic, University of Illinois Press, 2004.
  • Abbas Amant, Pivot of the Universe: Nasir Al-Din Shah Qajar and the Iranian Monarchy, I.B. Tauris Publishers, 1997.
  • Tāj al-Salṭanah, Crowning Anguish: Memoirs of a Persian Princess from the Harem to Modernity (1884-1914), Mage Publishers, 1993.
  • Philip Mansel, Sultans in Splendor, Vendome Press, Paris, 1987.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica