Apri il menu principale
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.

La Mandible Claw è una mossa del wrestling professionistico, appartenente alla categoria delle cosiddette "mosse di sottomissione". Consiste nell'infilare in bocca all'avversario la propria mano fino a soffocarlo. Resa popolare dal wrestler americano Mick Foley, la mossa è basata sulla "pressione del nervo della mandibola", mossa finale del wrestler degli anni sessanta Sam Sheppard.

TecnicaModifica

La presa consiste nell'infilare il proprio dito medio e l'anulare nella bocca del nemico, facendole scivolare sotto la lingua e premendo sul tessuto soffice che si trova sul fondo della bocca. Il pollice e/o il palmo della stessa mano si trova sotto la mandibola, e viene applicata una pressione verso il basso dal medio e dall'anulare mentre il pollice/palmo premono la mandibola verso l'alto. Foley successivamente sostenne in un'intervista televisiva che la sensazione di dolore sui nervi sotto la lingua è così forte che inibisce la vista e, quando applicata a lungo, può causare lo svenimento all'avversario.

Il contatto con l'interno della bocca del nemico, non è piacevole diventando una mossa disgustosa da eseguire. Così, Mick Foley (sotto le sembianza dello psicopatico Mankind) inizialmente indossava un unico dito ricoperto da una copertura in cuoio. Poi nella carriera di Mankind, cambiò il guanto con un calzino chiamato "Mr. Socko," facendo diventare la Mandible Claw una delle mosse più popolari.

Una domanda interessanteModifica

Quando il famoso manager Jim Cornette insegnò la mossa a Mick Foley, Foley la suggerì a due promoter di dare opinioni sulla potenziale finisher. Il primo, Bill Watts, famoso wrestling promoter e precedente Vicepresidente della World Championship Wrestling, sentì l'idea di Foley della mossa e immediatamente la disapprovò con la domanda "Perché non posso mordere le tue dannate dita?"

Quando Foley poi suggerì l'idea al proprietario della World Wrestling Entertainment Vince McMahon, lui rispose con una domanda simile, ma persuase McMahon che poteva essere superata tramite il fatto che era una "presa al nervo" che immobilizza la mandibola del nemico. Durante la carriera di Foley sotto la gimmick di Mankind, la stessa domanda gli venne fatta da molti fan di wrestling.

La vera risposta è molto più semplice di quello che si pensa: i muscoli usati per muovere la mandibola muovono la parte bassa della mandibola verso il basso rispetto al cranio. A quel punto quando l'esecutore usa la mossa, lui può usare i suoi muscoli della mano( presumibilmente più forti) per evitare che la vittima lo morda. Questo previene una facile rottura della mossa.

Una presa unicaModifica

La Mandible Claw è qualcosa che richiama una manovra di sottomissione vecchio stile, principalmente perché è una delle poche mossa che si possono applicare a se stessi. Il personaggio di Foley Mankind dimostrò la sua abilità quando, in un match contro Ken Shamrock, Foley applicò la mossa contro se stesso. Lo scombussolato Mankind fece ciò per salvarsi la reputazione facendosi svenire da solo invece di sottomettersi alla presa di sottomissione di Shamrock la Ankle Lock.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica