Apri il menu principale

Marco Antonio Pellegrini

avvocato italiano

Marco Antonio Pellegrini, nei testi in latino Marcus Antonius Peregrinus (Camisano Vicentino, 1º agosto 1530Padova, 5 dicembre 1616), è stato un avvocato fiscale e giureconsulto della Repubblica di Venezia.

BiografiaModifica

Nacque a Camisano Vicentino, all'epoca vicariato urbano di Vicenza, il primo agosto 1530. Un decennio dopo il padre, Melchiore, lo affidò al fratello Giampietro e al nipote Ventura, affinché potesse studiare a Padova e diventare avvocato e giureconsulto. Marc'Antonio si laureò, infatti, in diritto canonico e diritto civile nel 1558 presso l'Università patavina. Nel 1576 venne nominato avvocato fiscale dalla Serenissima Repubblica di Venezia, carica che ricoprì per 56 anni.

Tra il 1596 e il 1597 sostenne con successo alcune cause importanti per la Serenissima, prima con il papa Clemente VIII, il quale ne richiese invano i servigi a Roma come Auditore di Rota, poi con il duca Alfonso II d'Este per motivi di confini terrestri e marittimi. Alla fine del XV secolo si iscrisse al collegio dei giureconsulti di Padova, dove nel 1603 ebbe la cattedra di diritto canonico nel relativo ateneo[1], e ottenne la cittadinanza padovana. In seguito la Repubblica di Venezia decise di nominarlo consultore di Stato, come ricordato tra gli altri da Paolo Sarpi[2], suo amico, per cui si trasferì nella città lagunare.

Pellegrini è stato anche socio dell'Accademia dei Ricovrati, sorta nel 1599 a Padova. Ha scritto diversi trattati di diritto, interessandosi però anche di altre materie, dalla filosofia alla storia, e allestendo persino un museo di medaglie, statue, marmi greci e bronzi nell'atrio della sua biblioteca. Morì a Padova il 5 dicembre 1616: le esequie furono celebrate solennemente nel Duomo di Padova alla presenza del podestà della città, Gioan Dandolo, e di autorità, professori e allievi dell'ateneo.

NoteModifica

  1. ^ G. Tiraboschi, Storia della letteratura italiana, t. VII, Milano 1824, p. 1092.
  2. ^ G. Selvaggi (a cura di), Raccolta delle opere di F. Paolo Sarpi, vol. XVI, Napoli 1790, p. 80

BibliografiaModifica

  • Angiolgabriello di Santa Maria, Marc'Antonio Pellegrini, in Idem, Biblioteca, e Storia di quegli scrittori così della città come del territorio di Venezia, vol. V, Vicenza 1779, pp. XXIX-LIII.
  • Pellegrini (Marco Antonio), in Biblioteca sacra ovvero Dizionario universale delle scienze ecclesiastiche, t. XV, Milano 1836, pp. 158–159.
  • El Borgo de Camisan, Anno IX, N.1, maggio 2016 (numero 24), pag. 4.
  • El Borgo de Camisan, Anno XI, N.1, maggio 2018 (numero 28), pag. 37.
  • Padova e il suo territorio, Rivista bimestrale, Anno XXXIV - Fascicolo 197, Febbraio 2019, Pag. 15.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN27408727 · ISNI (EN0000 0000 8106 6028 · SBN IT\ICCU\PUVV\157856 · LCCN (ENn91106727 · GND (DE100247156 · BNF (FRcb10591239q (data) · BAV ADV10165259 · CERL cnp01309501 · WorldCat Identities (ENn91-106727