Apri il menu principale

BiografiaModifica

Laureatosi in Geografia presso l'Università di Firenze, ha svolto l'attività di giornalista a partire dal 1975 per il quotidiano L'Unità, prima presso la redazione di Firenze e poi come inviato speciale. È stato redattore dell'inserto libri de L'Unità. È stato collaboratore di Rinascita, di LiberEtà e del Diario e consulente editoriale della casa editrice Fratelli Alinari. Ha scritto inoltre per il quotidiano in lingua italiana La gente d'Italia, edito a Montevideo.

Il suo primo romanzo, Tirreno (Editori Riuniti), risale al 1988. Successivamente ha pubblicato I sogni di Tristan (1994), Alla Rivoluzione sulla Due Cavalli (1995), Grand Hotel Oceano (1996) e Ti ricordi Glauber (1999) con Sellerio editore e, insieme ad Alessandro Benvenuti, La vera storia del mitico undici (1998) con Ponte alle Grazie-Longanesi.

Il regista Maurizio Sciarra ha tratto dal suo romanzo Alla rivoluzione sulla due cavalli l'omonimo film, di cui Marco Ferrari ha scritto la sceneggiatura, vincitore nel settembre 2001 del Pardo d'Oro al Festival del film Locarno. Ha poi pubblicato Cuore Atlantico (2004) e Morire a Clipperton (2009) per Ugo Mursia editore.

Dal 1999 al 2009 ha ricoperto l'incarico di presidente dell'Istituzione per i Servizi Culturali del Comune della Spezia. Sotto la sua presidenza sono stati inaugurati il Museo del Sigillo, il Centro Arte Moderna e Contemporanea, il Museo Diocesano-Etnografico, il centro giovanile e multimediale "Dialma Ruggiero". È stato l'ideatore del Premio Exodus. È stato presidente della Mediateca regionale ligure dal 2008 al 2015.

Nel 2012 ha pubblicato Le Nuvole di Timor per Cavallo di Ferro a cui sono seguiti Sirenate (2013) per Il melangolo e Mare verticale: Dalle Cinque Terre a Bocca di Magra (2014) per Editori Laterza. Nel 2016 ha pubblicato Ho sparato a Garibaldi per Mondadori (casa editrice) con Arrigo Petacco. Sempre con Arrigo Petacco, nel 2017, ha pubblicato Caporetto, per Mondadori (casa editrice). Nel 2018 ha scritto il romanzo ucronico Un tango per il duce per conto di Edizioni Voland.

Nel 2019 ha pubblicato il romanzo storico Rosalia Montmasson, ispirato alla figura di Rose Montmasson, per Mondadori (casa editrice).

È autore inoltre di alcuni testi dedicati alla cultura ligure: Liguria: il mare e la sua terra (2004), Mestieri di una volta (2007), Una storia dipinta: La Spezia, il porto, i borghi (2007), Il senso del Golfo (2008) e Il porto di Exodus (2009).

Ha ricevuto, nel 1995, il premio letterario Lerici-Golfo dei Poeti da Attilio Bertolucci, è stato membro della giuria del Premio LericiPea e si è occupato dell'organizzazione del premio Montale Fuori di Casa per conto del Parco Letterario Eugenio Montale. È stato autore di alcune trasmissioni televisive come Emilio (Rete 4) e Sulla cresta dell'onda (Rai) e di diverse trasmissioni radiofoniche di Rai Radio 3.

È collaboratore del giornale la Repubblica (sede di Genova) e de L'Unità.

OpereModifica

BibliografiaModifica

  • Sergio Tani Il romanzo di ritorno (1990) Milano, Ugo Mursia editore, ISBN 88-425-0701-6
  • L'Approdo. La grande cultura alla radio a cura di Andrea Mugnai (1996) Firenze, La Nuova Italia, ISBN 88-221-1806-5
  • Tesi di Laurea 25 Aprile 1974: la Rivoluzione dei Garofani. La Sinistra italiana e il percorso democratico portoghese di Maura Teofili, relatore professor Bruno Tobia, anno accademico 2006-2007, Università degli Studi di Roma "La Sapienza", dipartimento di Storia Moderna e Contemporanea, Facoltà di Lettere e Filosofia
  • Tesi di Laurea La Rivoluzione dei Garofani Rossi di Jessica Crognale, relatore Professor Alessandro Tinterri, anno accademico 2009-2010, Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Lettere e Filosofia, Corso di Laurea Lingue e Culture Straniere
  • Tesi di Laurea Alla Rivoluzione sulla Due Cavalli: la Rivoluzione dei Garofani raccontata da Marco Ferrari di Julissa G. Alva Alcalde, relatore Professor Luigi Surdic, anno accademico 2009-2010, Università degli Studi di Genova, Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, Corso di Laurea Comunicazione Interculturale

Collegamenti esterniModifica

  • Sito ufficiale, su marco-ferrari.it. URL consultato l'11 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
Controllo di autoritàVIAF (EN41951232 · ISNI (EN0000 0000 3839 6048 · LCCN (ENnb2005011959 · GND (DE173342256 · BNF (FRcb12532794h (data) · WorldCat Identities (ENnb2005-011959
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie