Marco Pollini (Verona, 22 novembre 1973[1]) è un regista cinematografico e sceneggiatore italiano.

BiografiaModifica

Inizia come produttore discografico dal 1999, producendo più di 3.500 brani musicali e video musicali girati in Italia, Stati Uniti e Sud America , prediligendo la Dance, Latino e Chill Out, di vari artisti tra cui Marie Claire D'Ubaldo, Lola Ponce, Corona, Fatblock, Nick Sushi, Tempo Rei, Fatman Scoop, Gerardina Trovato, Federico Poggipollini, Riccardo Polidoro e tanti altri.

Nel 2013 gira il documentario La Playa, una co-produzione italo-colombiana, mentre nel 2015 esordisce nel suo primo lungometraggio, Le badanti, prodotto dalla Ahora! Film[2] che partecipa al Miami Italian Film Festival e al Bucaramca Film Festival in Colombia. Nel 2017 scrive e dirige Moda Mia,[3] film girato in Sardegna presentato poi al EFM Berlinale 2017, al Festival del libro e del racconto organizzato da I Bambini di Truffaut e al Festival Urapan in Messico.

Nel giugno 2018 scrive il suo primo libro, Come fare un film indipendente e uscirne vivi. Diario di bordo di Moda Mia,[4] con aneddoti inediti sul suo secondo film Moda Mia.

Nel 2019 esce nelle sale Pop Black Posta, un thriller sui generis con protagonista Antonia Truppo.[5]

FilmografiaModifica

RegistaModifica

NoteModifica

  1. ^ Marco Pollini, su Mymovies. URL consultato il 25 aprile 2019.
  2. ^ (EN) Filmografia, su IMDb. URL consultato il 25 aprile 2019.
  3. ^ Moda Mia, su sentieriselvaggi.it. URL consultato il 25 aprile 2019.
  4. ^ Marco Pollini, Come fare un film indipendente e uscirne vivi. Diario di bordo di Moda Mia, ISBN 9788893040792.
  5. ^ Pop Black Posta, su newsly.it. URL consultato il 25 aprile 2019.

Collegamenti esterniModifica