Apri il menu principale
Ritratto di Maria Cantemirovna, di Ivan Nikitin Nikitič, 1720.

Maria Dmitrievna Cantemir, in russo: Мария Дмитриевна Кантемир? (Iași, 29 aprile 1700Mosca, 9 settembre 1757), è stata una nobildonna russa, e amante di Pietro I.

BiografiaModifica

Figlia del principe Dimitrie Cantemir e di sua moglie Cassandra Cantacuzene. Per un certo periodo visse a Istanbul. Il suo insegnante era un monaco greco, Anastasio Kandoidi, informatore segreto dell'ambasciatore russo a Istanbul, Pëtr Andreevič Tolstoj. Maria era appassionata di letteratura classica occidentale, storia, disegno e musica.

Alla fine del 1710 tornò con la sua famiglia a Iași. Dimitrie Cantemir era alleato di Pietro I di Russia, nella campagna turca e, con la Pace del Prut, perse i suoi beni. Nel 1711 la famiglia andò a vivere a Char'kov, mentre nel 1713, in una zona residenziale alla periferia di Mosca.

Studia alfabetizzazione russa e slava dallo scrittore Ivan Ivanovič Il'inskij. In casa di suo padre, Maria incontra lo Zar Pietro I. Nel 1720, in attesa della ricompensa promessa dallo zar per il loro contributo durante la guerra, Dimitrie Cantemir andò a San Pietroburgo e sposò Anastasija Ivanovna Trubeckaja, immergendosi nella vita sociale della città.

Amante realeModifica

Nell'inverno 1721 inizia la sua relazione con lo Zar. Nei primi mesi del 1722, mentre era a Mosca, Maria rifiutò la mano al principe Ivan Grigor'evič Dolgorukov, mentre nello stesso anno, Pietro I era occupato nella campagna di Persia.

Nel 1723 diede alla luce un bambino che morì poco tempo dopo, forse avvelenato dal medico dell'imperatrice. Caterina considerava Maria una minaccia, avendo paura di essere sostituita da lei come imperatrice. Il rapporto con Pietro I continuò fino alla sua morte nel 1725, quando fu costretta a lasciare la corte. Divenne poi dama di compagnia della principessa Natal'ja Alekseevna Romanova (1727-1728) e dell'imperatrice Anna I di Russia (1730-1731). Dopo questo, ha ospitato un salotto letterario a San Pietroburgo.

MorteModifica

Muore il 6 settembre 1757, a Mosca.

Controllo di autoritàVIAF (EN18372179 · ISNI (EN0000 0000 4296 4650 · LCCN (ENno2006035389 · WorldCat Identities (ENno2006-035389
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie