Mariano Gómez

presbitero, scrittore e educatore filippino

Mariano Gómez y Guard (Manila, 2 agosto 1799Manila, 17 febbraio 1872) è stato un presbitero, scrittore e educatore filippino. Membro del trio Gomburza, fu erroneamente accusato di tradimento per la sua presunta partecipazione all'ammutinamento di Cavite del 1872. Messo sotto processo dalle forze coloniali dell'impero spagnolo, fu condannato alla pena di morte tramite garrota assieme ai due altri sacerdoti.

Un'illustrazione di Padre Mariano Gómez

Era zio dell'ilustrado e nazionalista Dominador Gómez.[1]

BiografiaModifica

Gómez nacque il 2 agosto 1799 nel sobborgo di Santa Cruz, Manila, da Francisco Gómez e Martina Guard. Egli era un cosiddetto tornatrás, ossia una persona con origini sia cinesi che spagnole. Dopo aver frequentato il Collegio di San Juan de Letrán, studiò teologia all'Università di Santo Tomás.

NoteModifica

  1. ^ Reyes, p. 263.

BibliografiaModifica

  • (EN) Raquel A. G. Reyes, Love, Passion and Patriotism: Sexuality and the Philippine Propaganda Movement, 1882-1892, in NUS Press, 2008, ISBN 9789971693565.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN11997549 · LCCN (ENno2003065256 · WorldCat Identities (ENlccn-no2003065256